Jabuticaba: benefici e come consumarla

Ti diciamo cos'è la jabuticaba, un frutto esotico che si distingue per la sua densità nutritiva e per il suo contenuto fitochimico.
Jabuticaba: benefici e come consumarla

Ultimo aggiornamento: 08 settembre, 2022

La jabuticaba è un frutto esotico con un alto contenuto di vitamina C che può generare diversi benefici per la salute. Contiene inoltre molti antiossidanti di qualità, quindi la sua inclusione nel contesto di una dieta variata ed equilibrata è più che consigliata. Si tratta di un piccolo frutto che ha una buccia viola e che si può ottenere facilmente in paesi come il Brasile.

Prima di iniziare, dobbiamo sottolineare la necessità di garantire la presenza regolare di verdure nella dieta. Questi alimenti hanno un’elevata densità nutritiva, quindi sono in grado di ridurre il rischio di subire carenze che finiscono negli anni nella genesi di patologie croniche e complesse. Naturalmente, in generale è bene dare la priorità alla verdura rispetto alla frutta.

Cos’è la jabuticaba?

Jabuticaba: benefici e come consumarla
La jabuticaba cresce sulla corteccia degli alberi.

Come abbiamo accennato, la jabuticaba è un frutto esotico originario dell’area sudamericana che concentra al suo interno notevoli dosi di vitamine, antiossidanti e fibre. Germoglia sul fusto di una pianta e non sui suoi fiori come aspetto caratteristico. È anche possibile trovarlo nei supermercati sotto forma di farina. Normalmente viene consumato crudo o utilizzato per la preparazione di diverse torte e pasticcini.

Ora parliamo dei suoi principali vantaggi. Questo ortaggio può aiutare a rafforzare la funzione del sistema immunitario. La vitamina C si è rivelata determinante nell’aiutare i processi innati e adattativi delle difese dell’organismo. Inoltre, mantenere i livelli entro gli intervalli appropriati migliorerà la gestione dei sintomi nel caso in cui venga contratta un’infezione o una patologia causata da un virus.

Potrebbe anche essere positivo di fronte alla prevenzione dello sviluppo di alcune malattie croniche e complesse, come alcuni tipi di cancro. Ciò è dovuto all’azione degli antiossidanti.

Questi elementi riescono a neutralizzare la formazione di radicali liberi e il loro successivo accumulo nei tessuti dell’organismo. Questo effetto è fondamentale per evitare problemi nella replicazione cellulare e del DNA. Lo dice uno studio pubblicato su Current Pharmaceutical Design.

Infine, dobbiamo commentare la capacità di questo frutto di prevenire la stitichezza. Ciò avviene grazie alla fibra, che aumenta il volume del bolo fecale e provoca una maggiore attivazione dei meccanocettori del tubo. Ci sono prove che questa sostanza riesca ad aiutare a curare vari problemi intestinali, raggiungendo così un migliore stato di salute nel medio termine.

Informazioni nutrizionali sulla jabuticaba

Dal punto di vista nutrizionale, la jabuticaba riesce a fornire circa 58 calorie per 100 grammi di prodotto. Per questo motivo può essere inserito senza problemi in una dieta ipocalorica con l’obiettivo di dimagrire, poiché non aumenterà molto la sua densità energetica.

Naturalmente, la maggior parte dei macronutrienti che concentra sono zuccheri semplici. Nello specifico apporta 15,3 g di carboidrati ogni 100 di alimento. Questi elementi non saranno un grosso problema fintanto che sono inclusi nel contesto di una dieta variata e di un regolare esercizio fisico.

Per quanto riguarda i micronutrienti spicca la concentrazione di potassio, calcio, fosforo, magnesio e vitamina C. Ha anche un’elevata dose di zinco. Grazie a tutte queste sostanze è possibile mantenere uno stato di omeostasi nell’ambiente interno, assicurando che i processi fisiologici si sviluppino in modo corretto ed efficiente.

Come consumarla?

Jabuticaba: benefici e come consumarla
Puoi preparare tutti i tipi di ricette con la jabuticana, dai frullati alle torte e persino il gelato.

Quando si consuma la jabuticaba, è possibile avviare diverse opzioni. Usarlo crudo è un’alternativa da considerare. Tuttavia, è molto apprezzato se utilizzato nella preparazione di gelatine, succhi, mousse o torte. C’è anche la possibilità di entrare in possesso del prodotto in polvere per aggiungerlo a frullati, yogurt o pane.

Tieni presente che non dovresti ignorare il guscio: è qui che si concentra la maggior parte delle fibre. Se si utilizzasse solo la polpa, si avrebbe un’alterazione più significativa dei livelli di glucosio nel sangue, che a medio termine si traduce in problemi legati al funzionamento del pancreas.

Jabuticaba, un frutto dalle proprietà salutari positive

Come avete visto, la jabuticaba è un frutto esotico che si distingue per la sua densità nutritiva. È un alimento che può essere inserito nell’ambito di una dieta variata per mantenersi in buona salute a medio e lungo termine. Dopotutto, la presenza di frutti esotici nella routine è solitamente consigliata, poiché sono una fonte di antiossidanti di alta qualità.

Per finire, va notato che è sempre meglio mangiare la frutta cruda che sotto forma di frullati o semplicemente sfruttando il succo. In caso contrario, la fibra verrebbe trascurata. Questa sostanza è di vitale importanza quando si tratta di migliorare la funzione intestinale. Ma riesce anche a ridurre la velocità con cui il glucosio entra nel flusso sanguigno, il che impedirà la genesi a medio termine di patologie metaboliche.

Potrebbe interessarti ...
Guaranà: usi, proprietà e controindicazioni
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Guaranà: usi, proprietà e controindicazioni

Il guaranà è apprezzato per il suo apporto di antiossidanti e composti energetici. Scopri i suoi usi e le sue proprietà.