Longan: nutrienti di questo frutto esotico

Il longan è un frutto ricco di vitamina C e polifenoli. Vi diciamo quali sono i suoi benefici e come può essere incluso nella dieta.
Longan: nutrienti di questo frutto esotico
Maria Patricia Pinero Corredor

Scritto e verificato da la nutrizionista Maria Patricia Pinero Corredor.

Ultimo aggiornamento: 07 ottobre, 2022

Il longan è un piccolo frutto tropicale, il cui seme nero e la polpa bianca ricordano un bulbo oculare; per questo è anche chiamato “occhio di drago”. È originario della Cina ed è diventato popolare nei mercati di Thailandia, Indonesia, India e Vietnam.

Si è diffuso anche in altre regioni del mondo. È una famiglia di litchi, ma la sua consistenza e il suo sapore sono diversi. Il longan viene usato in sorbetti, frullati, budini e insalate. Per le sue proprietà antiossidanti, è considerato un frutto molto particolare. Nella medicina asiatica è usato per i suoi composti bioattivi.

In particolare, il suo consumo è associato alla prevenzione di influenza, raffreddore e altre malattie. Qual è il suo valore nutritivo? Che benefici porta? Per saperne di più su questo frutto esotico, vi invitiamo a continuare a leggere.

Cos’è il longan?

Il longan (Dimocarpus longan L.), detto anche “occhio di drago”, è un frutto subtropicale della famiglia delle Sapindaceae ed è la seconda coltura più importante della regione asiatica.

È descritto come un frutto succoso con la polpa bianca, carnosa e traslucida che circonda un seme nero. La sua buccia è di colore da marrone a giallastro e cresce sotto forma di grappoli pendenti. Ogni frutto ha le dimensioni di una grande oliva; a volte viene chiamata “bacca”, anche se non ha le caratteristiche di una di esse.

Di solito viene consumato nella sua forma fresca, ma viene anche venduto congelato, in scatola o essiccato. La polpa fresca ricorda per sapore e consistenza quella di un’uva, anche se ha un sentore di muschio caratteristico. Una volta essiccati, assumono un sapore affumicato che viene utilizzato per preparare una bevanda rinfrescante in India.

È interessante notare che il seme viene utilizzato come shampoo per il suo alto contenuto di saponine. Nella medicina tradizionale ha anche diverse applicazioni. Ad esempio, è usato come coadiuvante contro insonnia, amnesia, funghi, tra gli altri.

Cos'è il longan o l'occhio di drago?
Il longan è un frutto esotico apprezzato per le sue proprietà nutritive.

Principali nutrienti del longan

La composizione nutrizionale di 100 grammi di polpa di longan è elencata di seguito:

  • Calorie: 60 kcal.
  • Umidità: da 72 a 83 grammi.
  • Proteine: da 1,0 a 1,3 grammi.
  • Carboidrati: da 15 a 25 grammi.
  • Fibra: da 0,4 a 1,1 grammi.
  • Vitamina A: 28 unità internazionali.
  • Vitamina C: da 60 a 84 milligrammi (140% DV).
  • Potassio: 266 milligrammi (8% del DV).
  • Rame: 0,17 milligrammi (3% del DV).

Il nutriente più importante del longan è la vitamina C, i cui valori coprono oltre il 40% di quanto richiesto. Il contenuto di acido ascorbico è il doppio di quello di agrumi come arancia, limone, mandarino, tra gli altri.

Naturalmente, il valore di questa vitamina predomina nella frutta fresca, poiché il calore la distrugge. Una caratteristica importante dell’acido ascorbico è la sua capacità antiossidante.

Il longan fornisce anche una buona quota di carboidrati, rappresentati per lo più da zuccheri semplici, come saccarosio, fruttosio e glucosio. Questi zuccheri sono altamente assorbiti e digeribili.

Composti bioattivi

Oltre a questi nutrienti, il longan si distingue per il suo apporto ad alcune sostanze attive che svolgono un ruolo fondamentale per la salute. Questo frutto contiene quantità significative di polifenoli con capacità antiossidante, come corilagina, acido ellagico, quercetina, kaempferol, tra gli altri.

Questi composti hanno la capacità di eliminare i radicali liberi, inibire l’ossidazione e prevenire alcune malattie. È stato inoltre riscontrato che la maggior parte di essa è concentrata nel seme, poiché sale da 2 a 5 volte di più rispetto al guscio.

Possibili benefici del longan

I nutrienti e i composti bioattivi presenti nel longan hanno importanti benefici legati alle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Si dice che aiutino nella prevenzione delle malattie.

È una fonte di vitamina C

La vitamina C è un potente antiossidante che rafforza il sistema immunitario, la pelle e la salute visiva. La rivista Molecules sottolinea che il consumo di longan riduce il danno ossidativo della pelle, poiché fornisce alti livelli di vitamina C. Elimina la desquamazione e riduce al minimo le screpolature, preservando l’integrità delle cellule.

Capacità antiossidante e antinfiammatoria

Un gruppo di ricercatori ha riferito che i polifenoli presenti nell’occhio del drago combattono l’infiammazione, l’infezione e lo stress ossidativo. I polifenoli sono noti per proteggere da malattie cardiache, diabete, disturbi del fegato e possibilmente prevenire il cancro.

Un altro gruppo di esperti ha dimostrato che questo frutto ha proprietà antinfiammatorie e aumenta gli enzimi antiossidanti. Inoltre, può rafforzare il sistema immunitario, prevenire l’osteoporosi e avere effetti antietà.

Agisce come antibatterico, antimicotico e antivirale

Alcuni scienziati affermano che i composti bioattivi nel succo di longan possono migliorare la salute intestinale. Rafforza anche il sistema immunitario. È stato notato che questa bevanda può proteggere da reazioni infiammatorie, influenza, raffreddore e malattie della pelle.

Migliora la qualità del sonno

Uno studio ha scoperto che longan migliora la qualità e la durata del sonno. L’estratto di questo frutto può ridurre l’ansia e lo stress abbassando i livelli dell’ormone noto come cortisolo.

può migliorare la memoria

Uno studio sui topi ha stabilito che il consumo dell’occhio di drago può giovare alla struttura del cervello e, quindi, aiutare a elaborare i ricordi. Per questo motivo, i risultati sono stati applicati a pazienti con malattie neurodegenerative come l’Alzheimer.

Nella medicina cinese, il longan fa parte del trattamento per migliorare i livelli di ansia, la funzione cognitiva e la memoria.

Come preparare il longan?

Il longan è più spesso consumato come un frutto fresco. La polpa è l’unica parte commestibile. Viene anche preparato come polpa essiccata, succo, gelatina, vino e sciroppato in scatola. Allo stesso modo, può essere aggiunto a una macedonia insieme a agrumi e menta. Può accompagnare anche le seguenti preparazioni:

  • Cheescake.
  • Biscotti.
  • Cocktail.
  • Frullati.
  • Gelatina.
  • Marmellate.

Un delizioso frullato consiste nel mescolare il longan con latte di cocco e banana. Può anche essere aggiunto secco nella farina d’avena e poi cotto. Nel frattempo, va notato che gli infusi con longan essiccati e datteri rossi fanno parte della cultura tradizionale asiatica.

Come preparare il longan?
Il modo migliore per sfruttare i nutrienti del longan è consumarlo fresco. Tuttavia, può essere aggiunto a varie ricette.

Leggi anche: Antiossidanti naturali: in quali alimenti si trovano?

Longan, un frutto gustoso e nutriente

Il longan è un frutto esotico che fornisce poche calorie. È composto principalmente da carboidrati, poiché i grassi e le proteine sono molto bassi. I tipi di carboidrati che predominano sono gli zuccheri che vengono assorbiti rapidamente.

Il suo nutriente più apprezzato è la vitamina C, quindi per sfruttarla al meglio si consiglia di consumarla fresca o sotto forma di succo appena preparato. Questo nutriente svolge una doppia funzione, poiché nutre e agisce come antiossidante.

Tra l’altro, fornisce molti polifenoli con proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Pertanto, questo frutto è considerato funzionale.

Potrebbe interessarti ...
Jabuticaba: benefici e come consumarla
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Jabuticaba: benefici e come consumarla

La jabuticaba è un frutto esotico che cresce in Brasile e che riesce a fornire una buona quantità di antiossidanti.



  • Huang GJ, Wang BS, Lin WC, Huang SS, Lee CY, Yen MT, Huang MH. Antioxidant and Anti-Inflammatory Properties of Longan (Dimocarpus longan Lour.) Pericarp. Evid Based Complement Alternat Med. 2012;2012:709483. doi: 10.1155/2012/709483. Epub 2012 Aug 26. PMID: 22966244; PMCID: PMC3433710.
  • Marisa M. Wall, Ascorbic acid and mineral composition of longan (Dimocarpus longan), lychee (Litchi chinensis) and rambutan (Nephelium lappaceum) cultivars grown in Hawaii, Journal of Food Composition and Analysis, Volume 19, Issues 6–7, 2006, Pages 655-663, ISSN 0889-1575, https://doi.org/10.1016/j.jfca.2005.12.001. (https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0889157505001304)
  • Mishra, D.s & Chakraborty, Binayak & Rymbai, Heiplanmi & Deshmukh, Nishant & Jha, Anjani Kumar & War, G & Paul, Debanjoy & Patel, R & Mishra, L & Roy, D & Lyngdoh, Pynkhrawbor. (2018). LONGAN (Dimocarpus longan Lour). Disponible en: https://www.researchgate.net/publication/328043052_LONGAN_Dimocarpus_longan_Lour/citation/download
  • Tang Y., Cai W., Xu B. From rice bag to table: Fate of phenolic chemical compositions and antioxidant activities in waxy and non-waxy black rice during home cooking. Food Chem. 2016;191:81–90. doi: 10.1016/j.foodchem.2015.02.001.
  • Pullar, J. M., Carr, A. C., & Vissers, M. (2017). The Roles of Vitamin C in Skin Health. Nutrients9(8), 866. https://doi.org/10.3390/nu9080866
  • Instituto Nacional de Salud. Ministerio de Salud. Perú. Consumo de vitamina C fortalece el sistema inmunológico ante amenaza de enfermedades infecciosas. Disponible en: https://web.ins.gob.pe/es/prensa/noticia/consumo-de-vitamina-c-fortalece-el-sistema-inmunologico-ante-amenaza-de-enfermedades
  • Bao Yang, Yueming Jiang, John Shi, Feng Chen, Muhammad Ashraf, Extraction and pharmacological properties of bioactive compounds from longan (Dimocarpus longan Lour.) fruit — A review, Food Research International, Volume 44, Issue 7, 2011, Pages 1837-1842,
  • ISSN 0963-9969, https://doi.org/10.1016/j.foodres.2010.10.019. (https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0963996910003820)
  • Nuchanart Rangkadilok, Somkid Sitthimonchai, Luksamee Worasuttayangkurn, Chulabhorn Mahidol, Mathuros Ruchirawat, Jutamaad Satayavivad. Evaluation of free radical scavenging and antityrosinase activities of standardized longan fruit extract. Food Chem Toxicol. 2007 Feb;45(2):328-36. doi: 10.1016/j.fct.2006.08.022. Epub 2006 Sep 12.
  • Shi, Y., Dong, J. W., Zhao, J. H., Tang, L. N., & Zhang, J. J. (2014). Herbal Insomnia Medications that Target GABAergic Systems: A Review of the Psychopharmacological Evidence. Current neuropharmacology12(3), 289–302. https://doi.org/10.2174/1570159X11666131227001243
  • Se Jin Park,   Dong Hyun Park ,  Dong Hyun Kim ,  Seungjoo Lee ,  Byung Hoon Yoon ,  Won Yong Jung ,  Kyung Tae Lee ,  Jae Hoon Cheong ,  Jong Hoon Ryu. The memory-enhancing effects of Euphoria longan fruit extract in mice. J Ethnopharmacol. 2010 Mar 2;128(1):160-5. doi: 10.1016/j.jep.2010.01.001. Epub 2010 Jan 11.
  • Li J., Miao S., Jiang Y. Changes in quality attributes of longan juice during storage in relation to effects of thermal processing. J. Food Qual. 2009;32:48–57. doi: 10.1111/j.1745-4557.2008.00235.x.
  • Prasad, K. & Neha, Pallavi & Lal, Milan & Gaurav, Abhay. (2017). Longan (Dimocarpus longan Lour) Processing. International Journal of Current Microbiology and Applied Sciences. 6. 38-44. 10.20546/ijcmas.2017.608.006.

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.