Mucocele: cos'è, quali sono le cause, i sintomi e il trattamento

Il mucocele è spesso fonte di preoccupazione, ma non rappresenta un rischio per la salute e può essere curato con successo.
Mucocele: cos'è, quali sono le cause, i sintomi e il trattamento

Ultimo aggiornamento: 04 aprile, 2022

Il mucocele o cisti della mucosa orale è una causa frequente di fastidio in bocca quando si parla o a tavola. Si presenta come un nodulo o una tumefazione trasparente sulle labbra, sulla lingua, sul palato o sulle guance. Volete saperne di più?

Attualmente è considerata la lesione benigna più comune del cavo orale. Non è altro che una piccola cisti piena di muco che si forma nelle regioni in cui sono presenti le ghiandole salivari minori. Gli studi stimano che il 96% dei mucoceli abbia origine nel labbro inferiore.

Questa lesione non si trasmette ad altre persone ed è associata a disturbi nella produzione di muco e saliva della mucosa orale. Nella maggior parte dei casi, il mucocele si risolve spontaneamente.

Che cos’è il mucocele?

È una lesione cistica benigna provocata da un disturbo delle ghiandole salivari minori. Di solito contiene muco ed è rivestita da cellule mucose. Può essere superficiale o profonda, con dimensioni che variano da un paio di millimetri a 3 centimetri.

Dal punto di vista istopatologico si osserva un fenomeno di stravaso di mucina circondato da una risposta tissutale di granulazione, con numerosi istiociti schiumosi. I mucoceli sono più comuni nei bambini e nei giovani adulti.

Ghiandole salivari.
Le ghiandole salivari minori possono ostruirsi e dare origine a un mucocele nelle aree in cui sono abbondanti.

Sintomi comuni

Il mucocele appare improvvisamente come una piccola bolla o vescica piena di muco all’interno della bocca, di solito sul labbro inferiore. Può essere di colore blu traslucido o mantenere lo stesso colore della mucosa sottostante. È indolore, a meno che non sia accompagnato da una ferita.

Spesso viene confuso con le afte, tuttavia, queste ultime sono lesioni ulcerative con bordi rossastri e centro bianco che causano dolore e disagio. Sebbene il labbro inferiore sia la posizione più comune, possono anche formarsi sulla lingua, sul palato, sulla mucosa della guancia e sul pavimento della bocca.

Il mucocele di solito scompare in modo spontaneo dopo un paio di giorni. Si può anche lacerare e guarire naturalmente.

Se la lesione persiste per più di 2 settimane, occorre consultare il medico poiché, a volte, queste alterazioni potrebbero essere indicative di cancro.

Quali sono le cause del mucocele?

I mucoceli sono il risultato di lesioni o processi ostruttivi a livello dei dotti o delle ghiandole salivari minori. Alcune delle principali cause associate sono:

  • Mordere le labbra.
  • Calcoli salivari o sialoliti.
  • Colpi diretti su viso e zigomi.
  • Lesioni all’interno delle guance dovute all‘ortodonzia.
  • Storia familiare o personale di sindrome di Sjogren.

Tipi di mucocele

Il mucocele può essere classificato in base all’età di presentazione e alla causa sottostante.

  • Da stravaso: questo tipo di cisti rappresenta il 92% dei casi, secondo le stime. Sono comuni nelle persone tra i 10 e i 30 anni e derivano da processi traumatici della mucosa orale con la conseguente fuoriuscita di muco dai dotti salivari. Questa lesione è priva di rivestimento epiteliale ed è circondata da tessuto connettivo fibroso.
  • Da ritenzione: è la forma meno frequente e si manifesta quando il lume dei dotti delle ghiandole salivari è ostruito. Può essere prodotto da un calcolo, da un sialolite o da proliferazione epiteliale. È più comune nelle persone di età superiore ai 40 anni e colpisce il pavimento della bocca e il palato.

Trattamento del mucocele

Come accennato, la maggior parte dei mucoceli superficiali si risolve spontaneamente. Tuttavia, nei mucoceli cronici e persistenti, il trattamento di scelta è la chirurgia.

La procedura consiste nella rimozione del mucocele e delle ghiandole salivari minori adiacenti. Il rischio di recidiva dopo l’intervento chirurgico è molto basso. È una procedura semplice e sicura con un recupero efficace dopo un paio di giorni.

La criochirurgia con azoto liquido è un’altra opzione comune. Altre forme di trattamento sono:

  • Laser.
  • Elettrochirurgia.
  • Iniezione intralesionale di corticosteroidi.
  • Applicazione di steroidi topici ad alta potenza.
Il mucocele non deve essere confuso con l'afta.
Le afte non devono essere confuse con il mucocele. Queste hanno un centro più chiaro e sono dolorose.

Potrebbe interessarvi anche: Herpes alle labbra: come prevenirlo?

Una lesione da non sottovalutare

Il mucocele è una condizione benigna e indolore che provoca disagio in bocca. Scompare rapidamente e non rappresenta un grave problema di salute. Tuttavia, questo tipo di lesione non deve essere presa alla leggera, poiché la sua recidiva e persistenza potrebbe essere un segno di patologia tumorale.

Non bisogna quindi esitare a rivolgersi allo specialista in caso di alterazioni della bocca che persistono nel tempo o se si aggiungono altri sintomi, come dolore e sanguinamento. Medici e dentisti sono le uniche figure formate per formulare una diagnosi e prescrivere il trattamento.

This might interest you...
Saliva densa: cause, rimedi e conseguenze
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Saliva densa: cause, rimedi e conseguenze

Quando si ha la saliva densa, l'equilibrio orale risulta alterato; ciò, a sua volta, generano uno squilibrio della flora.



  • Ramírez Terán A, Fernández Rueda P, Martínez-Luna Eduwiges, Toussaint-Caire Sonia, et al. Mucocele oral. DermatologíaCMQ. 2016; 14(1):87-89.
  • García-Benítez S, Fonseca-Lozada D, Sosa Luis R, Sánchez Francisco G. Mucocele de glándulas de Blandin Nuhn. Caso inusual y revisión de la literatura. Odontoestomatología. 2020 ;  22( 35 ): 72-79.
  • Sabando Carranza J, Cortés Martinez M, Calvo Carrasco D. Experiencia en el tratamiento de los mucoceles en atención primaria. SEMERGEN – Medicina de Familia. 2016;42(2):114-116.
  • Essaket S, Hakkou F, Chbicheb S. Mucocèle de la muqueuse buccale [Mucocele of the oral mucous membrane]. Pan Afr Med J. 2020 Apr 29;35:140.
  • Khandelwal S, Patil S. Oral mucoceles – review of the literature. Minerva Stomatol. 2012 Mar;61(3):91-9.
  • Delli K, Spijkervet FK, Vissink A. Salivary gland diseases: infections, sialolithiasis and mucoceles. Monogr Oral Sci. 2014;24:135-48.