Ricetta del labneh, delizioso formaggio a base di yogurt

Dai paesi del Medio Oriente arriva questa alternativa casalinga al formaggio cremoso, perfetta da spalmare e per accompagnare piatti dolci e salati.
Ricetta del labneh, delizioso formaggio a base di yogurt

Ultimo aggiornamento: 16 maggio, 2021

È possibile assaporare un formaggio cremoso, sano, leggero e saporito? Sì. Vi proponiamo la ricetta del labneh, un formaggio a base di yogurt molto semplice da preparare in casa e che a tavola rappresenta un sicuro successo.

Nelle righe che seguono spieghiamo come prepararlo passo dopo passo. Il risultato sarà un formaggio sano e perfetto da spalmare, che potete condire a vostro piacimento in modo da variarne il sapore.

Ricetta del labneh: il formaggio mediterraneo da spalmare

Torta allo yogurt.
Per preparare il labneh servono yogurt, sale… Tempo e pazienza.

Questo formaggio cremoso fa parte dei piatti tradizionali di alcuni paesi come Siria, Turchia, Giordania, Libano o Grecia. Anche se è possibile comprarlo già pronto in alcuni negozi, di solito viene preparato in casa.

La ricetta è molto semplice. Sono necessari solamente due ingredienti: lo yogurt e il sale. Inoltre, è sufficiente l’impiego di un paio di utensili da cucina e non servono né fornelli né alte temperature: solamente un po’ di tempo e di pazienza, che consentiranno di ottenere un risultato fantastico.

Grazie alla sua consistenza e al suo sapore neutro, questo formaggio allo yogurt è molto versatile in cucina. Come l’hummus, è perfetto da spalmare su pane, toast o con le verdure crude, come sedano e carote. Inoltre, è un ottimo condimento cremoso per un panino o un’insalata.

Siamo certi che grazie alla sua facile preparazione e alla sua versatilità in cucina, diventerà presto una presenza abituale nel vostro ricettario di famiglia.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Salsa allo yogurt: come prepararla a casa

Ricetta del labneh o ricotta di yogurt

Le quantità possono variare a seconda del numero di persone o della quantità richiesta per la presentazione scelta.

Ingredienti e materiali necessari

  • 500 grammi di yogurt naturale
  • 1/4 di cucchiaio di sale
  • Per servire: olio di oliva extravergine, spezie o erbe fresche a piacere
  • Stoffa di cotone, garza o affine, ampia e dalle maglie fitte (in caso contrario, lo yogurt la attraverserebbe).
  • 1 ciotola grande
  • 1 colino grande

Preparazione della ricetta del labneh

  • Stendere la tela di cotone sul colino. È preferibile che anche quest’ultimo sia a maglia fine. Bisogna collocarlo al di sopra della ciotola, in modo che tra i due elementi rimanga spazio a sufficienza per scolare lo yogurt.
  • Versare lo yogurt in un recipiente, aggiungere il sale e mescolare con l’aiuto di alcune bacchette.
  • Versare con cura sulla garza. Stringere bene e legare con un uno spago o una pinza da cucina. Mettere il tutto nel frigorifero.
  • Se si desidera ottenere una crema spalmabile, sono sufficienti circa 8 o 10 ore di drenaggio. Togliere il formaggio dalla garza e condire con olio di oliva e spezie oppure con erbe fresche, a piacere. Se non viene consumato al momento, bisogna conservarlo in un recipiente a chiusura ermetica.
  • È possibile ottenere anche una consistenza più densa: in questo caso il drenaggio dovrà durare tra le 24 e le 36 ore. Quando togliamo il coperchio, aiutandoci con dei cucchiai, possiamo preparare delle palle di formaggio. Infine, introdurlo in un barattolo di vetro con dell’olio di oliva delicato e altri condimenti, se si desidera insaporirlo un po’ di più.

Alcune versioni di questa ricetta fanno uso di una parte di latte intero. Quest’ultimo viene prima bollito e poi mescolato con un’altra parte di yogurt. Anche se si tratta di una preparazione un po’ più impegnativa, il risultato è altrettanto delizioso e cremoso.

Come si può mangiare il labneh?

Ricetta del labneh: labneh con oliva.
Possiamo mangiarlo come companatico con pane, piadine o verdure, oppure integrandolo in ricette dolci e salate.

Possibile degustare questo formaggio allo yogurt in molti modi, aggiungendolo a ricette dolci e salate. Si tratta di un alimento abituale negli aperitivi classici dei paesi mediterranei del Medio Oriente. Inoltre, fa parte di una colazione tipica a base di olive, pomodoro e cetrioli.

Il modo più comune nel quale viene impiegato consiste nell’usarlo come crema da spalmare, come l’hummus o il baba ganush, sulla pita, il pane tostato o alcune verdure crude tagliate a strisce.

È adatto anche per la preparazione di salse e condimenti per insalate. In entrambi i casi, è una buona idea condirlo con altri ingredienti, che siano erbe fresche, spezie o frutti secchi tritati. Unendolo al cumino o allo za’atar è possibile ottenere il sapore originale della cucina popolare dei paesi di origine di queste pietanze.

Inoltre, ci sono persone che lo utilizzano per preparare torte e pasticci al formaggio. Per i dessert o uno spuntino dolce, si sposa molto bene con frutta, composte, frutti secchi o un po’ di miele.

Le palline di labneh aromatizzate, invece, possono essere tagliate e aggiunte nelle insalate, servite come aperitivo impanate in un po’ di sesamo o aggiunte nei piatti di pasta.

Altri aspetti di cui tenere conto per preparare con successo la ricetta del labneh

Per ottenere un risultato ottimo, è indispensabile avere a disposizione uno yogurt di qualità. La materia prima, infatti, rappresenta un fattore fondamentale per il successo della ricetta. In questo caso, si tratta di un prodotto che contiene latte intero e fermenti lattici senza alcun altro ingrediente aggiunto.

Nei paesi nei quali il labneh rappresenta un piatto tradizionale, la sua preparazione si ottiene a partire da yogurt di capra o di mucca; se però si preferisce optare per quello di capra, si tratta comunque di un’ottima scelta.

Il latte vaccino gli conferisce un sapore più neutro e delicato. È necessario evitare il latte fermentato e gli yogurt proteici con grassi extra o lo 0% di zuccheri.

Vi consigliamo di leggere anche: Come scegliere uno yogurt sano?

È possibile, invece, scegliere indifferentemente il latte scremato o quello intero. Nel primo caso il risultato è più leggero, meno cremoso e forse un po’ insipido. Altrettanto valido è lo yogurt greco (senza zuccheri aggiunti) o uno yogurt fatto in casa.

Il labneh si conserva in frigorifero. La sua versione più cremosa può resistere non più di 3 o 4 giorni, all’interno di un contenitore a chiusura ermetica. Se macerato in olio di oliva, può resistere un po’ più a lungo ed è possibile consumarlo anche dopo un mese.

Quando lo degustate, vi consigliamo di estrarlo dal frigorifero circa 15 minuti prima, in modo che la sua temperatura si abbassi un po’ e il suo sapore ne risulti ulteriormente esaltato.

Potrebbe interessarti ...
Yogurt delle alpi: ricetta casalinga
Vivere più saniLeggilo in Vivere più sani
Yogurt delle alpi: ricetta casalinga

Con le ricette che stiamo per condividere, non dovrete più sentirvi in colpa. Scoprite come preparare lo yogurt delle alpi in casa, in modo facile e veloce.



  • Al-Kadamany E, et al. Determination of shelf life of concentrated yogurt (labneh) produced by in-bag straining of set yogurt using hazard analysis. Journal of dairy science. Mayo 2002. 85(5):1023-30.
  • Atamian S, et al. The characterization of the physicochemical and sensory properties of full-fat, reduced-fat and low-fat bovine, caprine, and ovine Greek yogurt (Labneh). Food science & nutrition. Marzo  2014. 2(2):164-73.