Sindrome del tunnel carpale e artrite: differenze

A volte la sindrome del tunnel carpale viene scambiata per artrite, e viceversa. Si tratta di due condizioni simili ma con manifestazioni e cause diverse. Scoprite di più leggendo questo articolo.
Sindrome del tunnel carpale e artrite: differenze

Ultimo aggiornamento: 27 agosto, 2021

La sindrome del tunnel carpale e l’artrite sono due condizioni che spesso vengono confuse. La prima è caratterizzata dalla compressione del nervo mediano all’altezza del polso, mentre la seconda prevede un’infiammazione localizzata nelle articolazioni, a cui fanno seguito forte dolore e gonfiore.

Esistono tuttavia alcune similitudini tra le due patologie, in special modo relative al trattamento. Volete sapere di più al riguardo? Continuate a leggere per scoprire tutto su sintomi, cause e possibili trattamenti della sindrome del tunnel carpale a confronto con l’artrite.

Cos’è la sindrome del tunnel carpale?

La sindrome del tunnel carpale fa riferimento a un insieme di sintomi che nascono a seguito della compressione del nervo mediano nel tratto che va fino al polso. Da un punto di vista anatomico, il nervo attraversa un condotto fatto di ossa e legamenti, per l’appunto il tunnel carpale.

In caso di determinate circostanze che analizzeremo nei prossimi paragrafi, lo spazio tra le pareti del tunnel carpale e il nervo può restringersi fino a danneggiare quest’ultimo. Questo causa una serie di impulsi nervosi che, proprio a causa delle funzioni sensitive del nervo, si palesa con un formicolio e debolezza dell’arto.

Poiché si presenta più facilmente in coloro che realizzano lavori manuali, è ritenuta una malattia professionale. Per il Ministero della Salute possono essere causa del tunnel carpale tutti quei lavori che comportano, in maniera “non occasionale”:

  • Movimenti ripetuti o prolungati del polso.
  • Pressione della mano.
  • Mantenimento di posture incongrue.
  • Compressione prolungata.
  • Impatti ripetuti sulla regione del carpo.
Uomo con tunnel carpale dovuto al lavoro.
La sindrome del tunnel carpale è catalogata come malattia professionale perché colpisce principalmente chi esegue lavori manuali.

Cos’è l’artrite?

Come indica il nome, l’artrite è un processo infiammatorio che colpisce le articolazioni. Esistono decine di diversi tipi di artrite, ciascuno con i propri fattori di rischio e trattamento.

Una delle più frequenti è l’artrite reumatoide, malattia cronica infiammatoria a carattere autoimmune; in altre parole, il corpo identifica il tessuto articolare come “estraneo”, distruggendolo poco a poco. Le cellule e le proteine del sistema immunitario sono parte integrante di questo processo.

Si tratta di una patologia più frequente nelle donne, e l’età media riferita alla diagnosi è di circa 40 anni. In Italia si stima che colpisca 1 persona ogni 250 abitanti, con oltre 400 mila pazienti attualmente colpiti.

Sindrome del tunnel carpale e artrite a confronto

Le manifestazioni cliniche delle due malattie sono facilmente distinguibili, specialmente per quanto riguarda il dolore e la presenza di gonfiore all’altezza delle articolazioni. Approfondiamo l’argomento.

La sindrome del tunnel carpale

La compressione di questo nervo altamente sensibile, causa sensazioni anormali. Tuttavia, il dolore non sempre è presente né viene diagnosticato.

I pazienti tendono a lamentarsi per il formicolio o l’intorpidimento progressivo dell’arto. La zona colpisce parte dal polso fino ad arrivare alle dita della mano, in particolare dall’anulare al pollice.

Questi sintomi, oltre alla debolezza della zona colpita, possono causare grandi difficoltà nella realizzazione di attività quotidiane, anche al di fuori dell’ambito lavorativo. Parliamo per esempio di guidare, cucinare, lavare o scrivere.

L’artrite

I sintomi variano molto a seconda del tipo di artrite, anche se per norma generale si presentano con l’infiammazione dell’area. Da questa derivano:

  • Dolore.
  • Gonfiore.
  • Rossore.
  • Aumento della temperatura locale.

Alcuni tipi di artrite causano la rigidità delle articolazioni, specialmente nelle prime ore del mattino. Anche qui, come per la sindrome del tunnel carpale, il paziente può far difficoltà a realizzare attività quotidiane, anche se in questo caso sempre accompagnato da forte dolore.

Nel caso di artrite reumatoide, i pazienti che non ricevono il giusto trattamento possono incorrere in deformazioni articolari complesse che possono limitare considerevolmente la qualità di vita del paziente. La più caratteristica è la deviazione delle dita della mano.

Cause del tunnel carpale e dell’artrite

L’artrite molto spesso è una conseguenza di fattori genetici e ambientali. Ad esempio, le persone con casi di artrite reumatoide in famiglia sono più inclini a svilupparla. Lo stesso vale per chi fuma da tanti anni o ha avuto qualche infezione durante l’infanzia.

La sindrome del tunnel carpale presenta svariati fattori di rischio associato, molti dei quali accentuati da contesti lavorativi poco favorevoli. Tra i più rilevanti troviamo l’essere di sesso femminile, soffrire di malattie croniche come il diabete mellito, scrivere in maniera costante e altri fattori anatomici.

Relazione tra artrite e sindrome del tunnel carpale

Sapevate che l’artrite può essere una causa del tunnel carpale? Come abbiamo già visto, una delle complicanze di questa patologia sono proprio le deformità articolari e ossee prodotte dalle reazioni dell’organismo al processo infiammatorio.

Quando queste avvengono in prossimità del tunnel carpale, aumentano le probabilità che questo si restringa e comprima il nervo mediano. Di conseguenza, appariranno i sintomi corrispondenti a entrambe le malattie.

Quali sono i trattamenti?

L’obiettivo del trattamento medico in entrambi i casi è ridurre i sintomi e l’infiammazione associata. Questo non è però sufficiente ad eliminare la causa scatenante. Nel caso del tunnel carpale, esistono interventi chirurgici che possono risolvere definitivamente il problema, come vedremo di seguito.

Sindrome del tunnel carpale

In un primo momento e per casi lievi, il medico può suggerire misure di base per ridurre i sintomi. Questo comprende l’applicazione di ghiaccio e riposo.

Se tali misure non sono efficaci, può essere necessario immobilizzare le articolazioni colpite e iniziare un trattamento farmacologico con la somministrazione di antiinfiammatori non steroidei (FANS) e corticosteroidi.

Infine esistono interventi chirurgici (endoscopici o a cielo aperto) volti a decomprimere il nervo. L’operazione è realizzata da un chirurgo della mano.

Artrite

Alcuni dei farmaci usati contro il tunnel carpale possono guarire anche l’artrite, come i FANS e i corticosteroidi. I pazienti affetti da artrite reumatoide possono trarre benefici dai farmaci antireumatici modificanti la malattia (DMARD).

Questi medicinali sono usati anche per altre malattie, in special modo la spondilite anchilosante e il lupus eritematoso sistemico. Il metotrexato ne è un ottimo esempio.

Pasticche per guarire il tunnel carpale e l'artrite.
I FANS sono utilizzati per il trattamento sia del tunnel carpale che dell’artrite.

Quando richiedere l’intervento del medico?

Se presentate in modo persistente uno qualunque dei sintomi sopra esposti, si raccomanda di consultare un medico il prima possibile. Una diagnosi precoce e il trattamento opportuno sono fondamentali per risolvere il problema adeguatamente. Questo, naturalmente, riduce i rischi di eventuali complicanze permanenti.

Due patologie simili ma da non confondere

Come abbiamo visto, le due patologie si distinguono in modo chiaro sotto diversi aspetti. Anche se i farmaci utilizzati sono simili, è sempre sconsigliato procedere all’automedicazione, una pratica altamente pericolosa.

Se presentate sintomi compatibili, recatevi dal vostro medico di fiducia che potrà prescrivervi una visita con uno specialista.

Potrebbe interessarti ...
Ridurre il dolore al tunnel carpale con 5 rimedi naturali
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Ridurre il dolore al tunnel carpale con 5 rimedi naturali

Ridurre il dolore al tunnel carpale vuol dire ridurre un intenso fastidio che si presenta a causa dell'irritazione del nervo mediano.



  • Gómez A. Nuevos criterios de clasificación de artritis reumatoide. Rheumatol Clin. 2011;6(S3):S33-S37.
  • López L. Síndrome del túnel del carpo. Orthotips 2014;10(1):34-45.
  • Lozano J. Artritis reumatoide (I). Etiopatogenia, sintomatología, diagnóstico y pronóstico. OFFARM 2001;20(8):94-101.
  • Portillo R, et al. Síndrome del túnel del carpo. Correlación clínica y neurofisiológica. An Fac Med Lima 2004;65(4):247-254.
  • Martín R, et al. Dolor articular agudo. Med Integral 2002;40(6):237-43.
  • Morales A. Artritis Reumatoide. Revista Médica de Costa Rica y Centroamérica 2013;LXX(607):523-528.