Tipi di temperamento nei bambini e loro caratteristiche

Conoscere il tipo di temperamento del tuo bambino può aiutarti a capire i suoi bisogni e ad adattarti a lui. Vi diciamo cosa sono e come agire di conseguenza.
Tipi di temperamento nei bambini e loro caratteristiche
Elena Sanz

Scritto e verificato da la psicologa Elena Sanz.

Ultimo aggiornamento: 24 agosto, 2022

Conoscere i tipi di temperamento nei bambini è fondamentale per adattare lo stile genitoriale ai loro bisogni. La personalità di ogni persona si sviluppa nel tempo e, in larga misura, in base alle esperienze e all’ambiente.

È così che già dalla nascita si possono identificare alcune tendenze innate che determinano come il bambino si sente, agisce e si relaziona con l’ambiente. In particolare, il temperamento è considerato una componente biologica della personalità.

Questo aspetto ha una grande componente ereditaria, dunque è presente sin dalle prime fasi della vita. In qualche modo costituisce le basi per la personalità che si svilupperà in seguito.

Tuttavia, nonostante sia innato e determinato dalla genetica, il lavoro svolto dai genitori può modellare il temperamento e sfumarlo in una certa misura. Volete saperne di più? Continuate a leggere!

Quali sono i tipi di temperamento nei bambini?

La ricerca più ampia, profonda e completa sul temperamento è stata condotta da Alexander Thomas e Stella Chess a metà del XX secolo. È durata più di tre decenni e ha seguito lo sviluppo di più di cento bambini dai tre mesi all’età adulta.

I risultati di questo studio hanno permesso di determinare che esistono tre tipi principali di temperamento, che sono già visibili alla nascita. Vale la pena ricordare che non tutti i bambini possono essere classificati in modo chiaro in una di queste tre categorie.

Vi spieghiamo quali sono le caratteristiche di ciascun tipo. Tenete presente però che circa il 35% dei bambini può avere caratteristiche miste.

Bimbo felice
Mentre alcuni tratti del temperamento sono ereditati, altri sono determinati dallo stile genitoriale e dall’ambiente.

Temperamento facile

Si stima che circa il 40% dei bambini abbia un temperamento facile, il che lo rende il più comune di tutti. Questi bambini sono il sogno di ogni genitore; stabili, felici e prevedibili.

Tendono a provare emozioni positive per la maggior parte del tempo e tollerano bene la frustrazione; inoltre, è facile calmarli quando sono angosciati.

La loro routine di sonno e alimentazione è molto regolare e le loro emozioni sono di intensità moderata. Inoltre, sono bambini aperti a nuove esperienze; tendono a sorridere agli estranei, sono disposti a provare e tollerare nuovi sapori e non hanno problemi ad adattarsi al cambiamento.

Temperamento difficile

Questi bambini rappresentano il 10% del totale e, pur essendo una minoranza, possono rappresentare una vera sfida per i genitori. Tendono a provare frequentemente emozioni negative e le esprimono con lacrime e irritabilità. Trovano difficile tollerare la frustrazione ed è difficile calmarli.

I loro stati emotivi sono molto intensi (sia positivi che negativi). Inoltre, le loro routine e abitudini sono piuttosto irregolari. Hanno difficoltà ad adattarsi ai cambiamenti, sono riluttanti a nuove esperienze e tendono a diffidare degli estranei.

Temperamento lento o apatico

Questa terza categoria ha ricevuto nomi diversi; “temperamento apatico”, “bambini che si adattano lentamente” o “bambini difficili da eccitare”. In realtà descrive il 15% dei bambini che sono caratterizzati da bassa reattività e lento adattamento.

Pertanto, presentano stati emotivi di bassa intensità, reagiscono debolmente agli stimoli e, in rari casi, sono interessati. Di solito sono silenziosi, non interagiscono molto e hanno bisogno di mantenere il proprio ritmo.

Impiegano più tempo per adattarsi ai cambiamenti e aprirsi a nuove situazioni. È necessario avere pazienza prima di stabilizzare e regolarizzare le loro routine.

Tipi di temperamento nei bambini e bontà di adattamento

Conoscere i tipi di temperamento nei bambini è solo un primo passo per riuscire a regolare la genitorialità e l’educazione, poiché in realtà la chiave sta nella bontà dell’adattamento.

Questo termine si riferisce al grado in cui il temperamento del bambino si adatta alle esigenze dell’ambiente, e più specificamente alle aspettative dei genitori.

È necessario ricordare che anche ogni genitore ha un proprio temperamento, che può essere simile o molto diverso da quello del bambino, quindi più o meno complementare.

Quando non si verifica un adattamento adeguato tra i due, sorgono problemi di legame che possono influenzare lo sviluppo del bambino. Per un genitore non si tratta, quindi, di cambiare modo di essere, ma di saper riconoscere i bisogni dei figli e adattarsi.

Ad esempio, se il genitore reagisce con disperazione e ostilità a un bambino dal temperamento difficile, queste caratteristiche “negative” non potranno che aumentare.

Al contrario, se l’adulto è in grado di sostenere e regolare il disagio del bambino, il suo temperamento può ammorbidirsi e il legame tra i due sarà molto più sano e appagante.

Allo stesso modo, è comune che i bambini con un temperamento apatico ricevano una stimolazione inferiore a quella richiesta. Poiché sono bambini calmi, che non protestano e non interagiscono intensamente, le persone che li circondano potrebbero non offrire loro tutta l’attenzione di cui hanno bisogno.

In questi casi, i genitori dovrebbero fare uno sforzo deliberato per stimolare e incoraggiare il bambino.

pianto inconsolabile in un bambino
L’intervento dei genitori gioca un ruolo importante nel migliorare il temperamento del bambino.

Raccomandazioni finali

In breve, i tipi di temperamento nei bambini ci danno alcune linee guida su cui lavorare. Se i padri e le madri sono sensibili alle caratteristiche e ai bisogni dei loro figli — e rispondono in modo appropriato — potranno valorizzare le loro qualità e aiutarli a regolare le aree in cui hanno più difficoltà.

Tutto ciò è estremamente importante se si considera che il tipo di temperamento è stato correlato alla comparsa di molteplici problemi emotivi e comportamentali.

Potrebbe interessarti ...
L’infanzia influisce sullo sviluppo della personalità
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
L’infanzia influisce sullo sviluppo della personalità

Dobbiamo tenere di conto che tutto ciò che sperimentiamo nell'infanzia, lascerà la sua impronta nel nostro cervello e questa ci condizionerà in mol...



  • Albores-Gallo, L., Márquez-Caraveo, M. E., & Estañol, B. (2003). ¿ Qué es el temperamento? El retorno de un concepto ancestral. Salud mental26(3), 16-26. https://www.medigraphic.com/pdfs/salmen/sam-2003/sam033c.pdf
  • Betancourt, D., & Andrade, P. (2008). La influencia del temperamento en problemas internalizados y externalizados en niños. Revista Intercontinental de Psicología y Educación10(1), 29-48. https://www.redalyc.org/pdf/802/80210103.pdf
  • Thomas, A., & Chess, S. (1985). Genesis and evolution of behavioral disorders: From infancy to early adult life. Annual Progress in Child Psychiatry & Child Development, 140–158.

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.