Allergia al cioccolato: cause, trattamenti e prevenzione

Sei allergico al latte o alle arachidi? Sei un appassionato di cacao? Questo articolo sicuramente ti interessa. Spieghiamo tutto sull'allergia al cioccolato.
Allergia al cioccolato: cause, trattamenti e prevenzione
María Irene Benavides Guillém

Scritto e verificato da la dottoressa María Irene Benavides Guillém.

Ultimo aggiornamento: 07 ottobre, 2022

L’allergia al cioccolato è una questione controversa e complessa. I sintomi allergici sono attribuiti a ingredienti come latte, frutta con guscio, arachidi o nichel e non al cacao stesso.

Il cacao è l’ingrediente base del cioccolato. In 100 grammi di cacao ci sono 20,4 grammi di proteine, 25,6 grammi di lipidi, 11,5 grammi di carboidrati, minerali come fosforo, calcio e ferro, tra le altre sostanze.

Ora, ci sono diversi tipi di cioccolato che vanno dal nero, con oltre l’80% del suo peso nel cacao, al bianco, senza cacao puro, con latte e zucchero. Tutti questi elementi sono potenziali fonti di allergia.

Come si manifesta l’allergia al cioccolato?

Gli alimenti generano una risposta di tolleranza. In una persona allergica, saranno riconosciuti come agenti patogeni, innescando una risposta infiammatoria.

Fattori come la genetica e il microbiota intestinale sono coinvolti in questa suscettibilità allo sviluppo di allergie alimentari. Si parla di allergia quando l’esposizione al cioccolato o ai suoi componenti innesca sempre una risposta anomala da parte del sistema immunitario. La forma più nota è quella in cui vengono prodotti gli anticorpi dell’immunoglobulina E.

Nell’allergia classica, le molecole di immunoglobulina E rilasciate in risposta al cibo si legano ai recettori su cellule come mastociti e basofili. Vengono rilasciate sostanze come l’istamina. Questo è ciò che provoca la rapida insorgenza di manifestazioni allergiche, che vanno da un’eruzione cutanea all’anafilassi.

Allergia cutanea al cioccolato.
Le forme lievi di allergia al cioccolato si manifestano con eruzioni cutanee.

Sintomi

I sintomi delle allergie alimentari, compreso il cioccolato, coinvolgono quasi tutti gli organi del corpo. L’orticaria può comparire sulla pelle, con prurito e arrossamento di estensione variabile.

Nei casi più gravi possono verificarsi edema o gonfiore generalizzato, chiamato angioedema. Questo può compromettere la vita quando colpisce il sistema respiratorio.

I sintomi gastrointestinali, che iniziano con nausea e lieve dolore addominale, sono comuni. Seguiranno vomito e diarrea.

Segni di rinite allergica, come aumento delle secrezioni nasali e prurito al naso, sono accompagnati da tosse. Inoltre, potrebbero esserci complicazioni cardiovascolari, come un improvviso calo della pressione sanguigna e collasso circolatorio.

Allergie associate al cioccolato

Gli alimenti che provocano allergie più comuni sono latte, uova, arachidi, frutta con guscio, crostacei, grano, soia e pesce. A loro volta, i prodotti contenenti questi ingredienti provocano reazioni.

Latte, arachidi e noci si trovano regolarmente nel cioccolato.

Le persone allergiche al nichel possono sviluppare una sindrome da allergia sistemica al nichel o una dermatite cronica mangiando cioccolato. Meno descritta è l’allergia al cacao. Ci sono segnalazioni di sensibilizzazione attraverso l’esposizione professionale.

Parallelamente, Lopes et al riportano 3 pazienti con una risposta immunitaria allergica al cacao, mediata dall’immunoglobulina E. In tutti e 3 i casi si è verificato un test di provocazione orale positivo. Le persone presentavano prurito, edema e sintomi respiratori, richiedendo un trattamento con antistaminici e adrenalina.

Qual è il trattamento per l’allergia al cioccolato?

Il trattamento dell’allergia al cioccolato ha diversi aspetti. Farmaci come antistaminici e corticosteroidi sono utili per alleviare i sintomi. Tuttavia, in caso di anafilassi, il trattamento di prima linea è l’adrenalina.

A lungo termine, la cosa più importante è evitare il cibo che causa l’allergia. Poiché l’alimentazione può essere problematica, è sempre consigliabile l’aiuto di un nutrizionista.

Un’altra opzione è l’immunoterapia. Il paziente verrà messo a contatto con piccole quantità crescenti del cibo che causa l’allergia, fino al raggiungimento della tolleranza.

Test di allergia al cioccolato.
I test allergici per la diagnosi solitamente vengono eseguiti sulla pelle, misurando la reazione del tessuto all’esposizione all’agente.

Posso prevenire l’allergia al cioccolato?

Data la natura multifattore delle allergie alimentari, la loro prevenzione è oggetto di costante ricerca. Le misure preventive si concentrano sull’infanzia, poiché questo è il momento in cui ci sono più prove scientifiche.

Nell’anno 2021 sono state pubblicate le raccomandazioni dell’American Academy of Allergy, Asthma and Immunology, dell’American College of Allergy, Asthma and Immunology e della Canadian Society of Allergy and Clinical Immunology. Le entità indicano che è importante introdurre arachidi e uova sode a 6 mesi di età. Insieme a questo, è necessario che la dieta dei bambini piccoli includa un’ampia varietà di alimenti.

D’altra parte, nella guida dell’Accademia Europea di Allergologia e Immunologia Clinica, pubblicata sempre nel 2021, si suggerisce di evitare l’uso regolare di latte artificiale con proteine del latte vaccino a complemento dell’allattamento al seno durante la prima settimana di vita.

Cosa devo fare se ho già un’allergia?

Se la persona è già allergica al cioccolato, dovranno essere prese ulteriori precauzioni per evitare complicazioni:

  • Leggi le etichette dei prodotti che vengono consumati.
  • Sii cauto quando hai intenzione di mangiare un alimento per la prima volta.
  • Fai attenzione se mangi prodotti acquistati per strada.
  • Parla a scuola e alle persone intorno a te dell’allergia.

Ricorda che sarà sempre necessario consultare il tuo medico di fiducia in caso di domande e seguire i suoi consigli.

Potrebbe interessarti ...
5 motivi per non dare frullati al cioccolato industriali ai bambini
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
5 motivi per non dare frullati al cioccolato industriali ai bambini

Oggi vi parliamo dei classici frullati al cioccolato con latte che spesso costituiscono la merenda preferita dei nostri piccoli quando tornano da s...



  • Lopes JP, Kattan J, Doppelt A, Nowak-Węgrzyn A, Bunyavanich S. Not so sweet: True chocolate and cocoa allergy. J Allergy Clin Immunol Pract. 2019;7(8):2868-2871.
  • Montagna MT, Diella G, Triggiano F, Caponio GR, De Giglio O, Caggiano G et al. Chocolate, “Food of the Gods”: History, Science, and Human Health. Int J Environ Res Public Health. 2019;16(24):4960.
  • Anvari S, Miller J, Yeh CY, Davis CM. IgE-Mediated Food Allergy. Clin Rev Allergy Immunol. 2019 ;57(2):244-260.
  • Shu SA, Yuen AWT, Woo E, Chu KH, Kwan HS, Yang GX, Yang Y, Leung PSC. Microbiota and Food Allergy. Clin Rev Allergy Immunol. 2019;57(1):83-97.
  • Muthukumar J, Selvasekaran P, Lokanadham M, Chidambaram R. Food and food products associated with food allergy and food intolerance – An overview. Food Res Int. 2020;138(Pt B):109780.
  • Cianferoni A. Non-IgE Mediated Food Allergy. Curr Pediatr Rev. 2020;16(2):95-105.
  • Fleischer DM, Chan ES, Venter C, Spergel JM, Abrams EM, Stukus D et al. A Consensus Approach to the Primary Prevention of Food Allergy Through Nutrition: Guidance from the American Academy of Allergy, Asthma, and Immunology; American College of Allergy, Asthma, and Immunology; and the Canadian Society for Allergy and Clinical Immunology. J Allergy Clin Immunol Pract. 2021;9(1):22-43.e4.
  • Halken S, Muraro A, de Silva D, Khaleva E, Angier E, Arasi S et al ; European Academy of Allergy and Clinical Immunology Food Allergy and Anaphylaxis Guidelines Group. EAACI guideline: Preventing the development of food allergy in infants and young children (2020 update). Pediatr Allergy Immunol. 2021;32(5):843-858.
  • Rishor-Olney CR, Gnugnoli DM. Nickel Allergy. En: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022. Disponible en: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK557638/.
  • Jacob SE, Hamann D, Goldenberg A, Connelly EA. Easter egg hunt dermatitis: systemic allergic contact dermatitis associated with chocolate ingestion. Pediatr Dermatol. 2015;32(2):231-3.

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.