Decorazione in stile etnico: consigli per realizzarla in casa

Una tendenza con una varietà di forme, colori e materiali, ma incentrata sul calore e sul legame con la natura. Scopri come applicare lo stile etnico.
Decorazione in stile etnico: consigli per realizzarla in casa

Ultimo aggiornamento: 18 settembre, 2022

Alcune tendenze di interior design sono ideali per dare un tocco estetico originale agli spazi. Uno di questi è il risultato della combinazione di elementi di molte culture. Questo trasforma la decorazione in stile etnico in un’opzione versatile, con una varietà di opzioni e la possibilità di combinare ulteriori stili.

In questa tendenza, la cosa fondamentale è generare una sensazione di calore attraverso colori forti e allegri. I dettagli di varie civiltà sono mescolati tra loro.

Dallo stile africano al messicano, passando per l’arabo o il boho, sono tutte possibilità praticabili all’interno della decorazione in stile etnico. Per realizzarlo sono rilevanti gli oggetti naturali, i tessuti e l’artigianato.

Cos’è la decorazione in stile etnico e quali sono le sue caratteristiche?

È una tendenza decorativa per interni basata su elementi che compongono un ambiente esotico. L’obiettivo è cercare spazi luminosi, con colori forti e accessori che generino una sensazione di calore.

La premessa di questa tendenza è di dare la priorità agli oggetti naturali e ai mestieri caratteristici di una combinazione di culture. Per raggiungere questo obiettivo, utilizza una serie di tecniche che portano a un’atmosfera orientale, combinata con dettagli naturali più tipici della decorazione africana.

Ad esempio, viene data la priorità a stampe, frange e tappezzeria. Anche se può sembrare una moda rustica, la decorazione in stile etnico è sinonimo di calore ed eleganza.

Sebbene sia possibile applicarlo in quasi tutti i settori della casa, il più comune è farlo nei soggiorni e nelle camere da letto. Le molteplici estetiche culturali che racchiudono questa tendenza la rendono molto versatile, poiché gli elementi possono essere inclusi in un’ampia gamma di colori, dimensioni e gusti.

Tappeto orientale per decorazioni in stile etnico.
I tappeti orientali possono conferire un tocco di distinzione ed esotismo a questa decorazione.

Stili inclusi nella decorazione etnica

La decorazione etnica è complessa da definire, poiché è composta da una combinazione di tendenze orientali, africane e americane. Tutte, però, sono attraversate da dettagli naturali e artigianali.

  • Africano. Legato alla variegata fauna presente nel continente. Comprende elementi che rimandano al selvaggio, come tronchi, pietre, rami, piume e decorazioni di animali.
  • Inca. Oggetti in pietra o ceramica, ma anche colori forti.
  • Azteco. I cuscini e i mobili di questa tendenza sono ampiamente utilizzati nella decorazione in stile etnico. Il tipico colore verde si riferisce alle piume dei quetzal.
  • Orientale. Nello stile orientale predominano i colori rosso e nero.
  • Arabo. Identificato con forme geometriche, archi, tappeti e cuscini.

Elementi ideali per realizzare una decorazione in stile etnico

Per decorare la casa con questa tendenza, bisogna partire da alcuni oggetti caratteristici. Dai tessuti agli arredi e alle rifiniture, è importante prestare attenzione ai colori, alle fantasie e ai materiali tipici.

Gamma di colori

Come la maggior parte delle tendenze per interni, lo stile etnico è caratterizzato da una particolare tavolozza di colori. Per applicarlo in casa, dovrebbero avere la priorità i toni che fanno riferimento alla terra, come rossastro, terracotta e bronzo. Possono essere inclusi anche marrone e beige.

I contrasti con altri colori più neutri sono comuni. Toni e accostamenti forti danno vita ad ambienti colorati caratteristici dello stile etnico, dove il calore e l’armonia devono essere messi in risalto.

Materiali e formati

Un altro aspetto da tenere in considerazione è l’utilizzo di materiali artigianali, come la pelliccia e la pelle per i tappeti. Anche velluto, lana, lino e seta per altri tessuti. È prezioso incorporare legno, rame o argento, soprattutto se riflettono l’artigianato.

Quanto ai disegni, abbondano le formazioni geometriche e a zigzag, tipiche delle culture azteca e africana. Triangoli e rombi possono essere inseriti sia in tappeti e arazzi che nei mobili.

Tronchi e oggetti naturali

Uno dei modi migliori per riflettere il contatto con la natura nella decorazione della casa è attraverso le piante da interno. Inoltre, tavolini, sedili o piani di lavoro per contenere decorazioni.

Tra la vegetazione interna in stile etnico sono presenti i cactus. In primo luogo per il colore verde che avvicina gli ambienti naturali. Inoltre, per il suo forte legame con la cultura messicana. Si consiglia di installarli in vasi di terracotta o di legno.

Arazzi

Un ambiente interno in stile etnico dovrebbe includere almeno un paio di arazzi sulle pareti. Gli spazi che occupano, le forme e  colori sono vari, ma è un elemento decorativo tipico di questa tendenza.

Cuscini

Sia la camera da letto che le poltrone del soggiorno dovrebbero includere i cuscini tra i loro accessori. Questa è una buona opportunità per incorporare questa tendenza nell’estetica della casa.

I disegni specifici dipendono dal gusto personale, ma è importante includere figure geometriche, zigzag, frange e colori che siano in sintonia con la moda etnica.

Le ceste di vimini per la decorazione in stile etnico

Un materiale che non può mancare in una stanza con questa tendenza è il vimini. Che si tratti di realizzare cesti o di realizzare lampade e soprammobili, questo elemento di origine naturale che dona un tocco rustico e artigianale.

Sedie in vimini per stile etnico.
Il vimini si combina molto bene con l’etnico. Ci sono mobili e decorazioni di questo materiale versatile.

Sculture tipiche

Gli oggetti legati all’artigianato sono accessori ideali per raggiungere il profilo etnico nella decorazione della casa. Ad esempio, piatti circolari, figure Inca o maschere africane sono alcune opzioni perfette da appendere alle pareti o da esporre sugli scaffali.

Dovrebbero prevalere materiali come il legno o la ceramica.

Ornamenti per la decorazione in stile etnico

C’è una serie di oggetti usati come ornamenti che sono molto caratteristici della tendenza etnica. Uno di questi è il piatto fatto a mano, generalmente dipinto con due colori che generano contrasto. Ad esempio, bianco e nero o marrone e bianco.

Un altro oggetto da appendere alla parete comune è il cappello africano, noto anche come juju o tyn. Anche le immagini di animali e oggetti di paglia fanno riferimento a questa cultura e si adattano alla tendenza etnica. Anche alcuni strumenti musicali di origine orientale funzionano bene alle pareti.

Interno ed esterno

Nonostante lo stile etnico sia orientato agli ambienti interni, è possibile adattarlo anche a cortili e terrazze. Ciò è dovuto al fatto che buona parte degli oggetti, decorazioni e mobili che vengono utilizzati mostrano una rusticità ideale per gli ambienti esterni.

La vicinanza che questa tendenza ha con la natura e l’artigianalità fa sì che possa essere trasferita in spazi come il giardino. In particolare, i mobili in legno o gli oggetti in vimini svolgono funzioni pratiche all’esterno. In questo modo, la decorazione in stile etnico apre una vasta gamma di possibilità.

Potrebbe interessarti ...
Stile Wabi Sabi: origine e come applicarlo nella decorazione
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Stile Wabi Sabi: origine e come applicarlo nella decorazione

Scoprite lo stile Wabi Sabi per decorare la vostra casa e ottenere degli spazi armoniosi e rilassanti ispirati alla natura.