Gambe gonfie: cause e rimedi

25 marzo 2014
Nelle donne, la ritenzione idrica, molto comune nella zona delle caviglie e dei piedi, appare spesso nei giorni precedenti alle mestruazioni.

Avere le gambe gonfie è molto comune, soprattutto tra le donne. Le gambe gonfie danno una sensazione di fastidiosa stanchezza, formicolio, dolori e, nei casi peggiori, sono il sintomo di qualche problema di salute. Innanzitutto, bisogna chiarire che quando si parla di gambe gonfie non ci si riferisce per forza a un gonfiore che coinvolge tutta la gamba, a volte è più comune avere solo le caviglie gonfie o i piedi. Non si tratta, quindi, di una malattia a sé stante, ma di un sintomo o un indizio che dovrebbe allarmarvi riguardo altri problemi. Vediamoli insieme

Cause delle gambe gonfie

Cause più comuni

  • Usare calzature inadeguate: scarpe o stivali che stringono molto e che indossate per troppe ore. 
  • Lavorare stando in piedi, rimanere diverse ore nella stessa posizione.
  • Inattività, scarso esercizio.
  • Nelle donne è normale ritenere liquidi prima del ciclo mestruale, fatto noto come ritenzione idrica, maggiormente visibile nelle caviglie e nei piedi.
  • Anche consumare molto sale provoca ritenzione idrica.
  • Problemi ai reni.
  • Intestino pieno di tossine.
  • Vene varicose, edemi.
  • Artrosi.
  • Avere le vene deboli, cosa che non permette una corretta circolazione provocando l’accumulo di sangue.
  • Sovrappeso.
  • L’età, quando si conduce una vita troppo sedentaria o una scorretta alimentazione.
  • Ostruzione dei linfonodi.
  • Assumere pillole anticoncezionali o medicine per la tensione, per lo stress…

Rimedi per le gambe gonfie

Prima di tutto vogliamo sottolinearvi l’importanza di rivolgervi al vostro medico affinché questi scarti gravi malattie, le analisi devono indicare che il vostro gonfiore alle gambe non dipenda da disturbi cardiaci o ai reni, problemi che richiedono altri tipi di interventi. Una volta chiarito ciò, possiamo darvi alcune indicazioni per alleviare questo dolore così frequente e fastidioso.

Che dieta potete seguire?

Come sapete, l’alimentazione è fondamentale per depurare o, viceversa, accumulare tossine, nel caso in cui presentiate un sintomo come il gonfiore delle gambe significa che non state facendo bene qualcosa dato che i vostri tessuti sono danneggiati e debilitati. Da ciò dipende questo accumulo di liquidi, le tossine si concentrano nel rivestimento intestinale causando malattie allo stomaco e acidificando il sangue. Per questo motivo, ricordate di eliminare dalla vostra dieta quotidiana i seguenti prodotti:

Alimenti proibiti

  • Prodotti salati.
  • Prodotti raffinati, fritti o molto conditi.
  • Aceti e mostarde.
  • Prodotti realizzati con farine raffinate.
  • Evitare il consumo di alimenti con molto zucchero.
  • Carni rosse.
  • Latte di mucca e derivati.

Dieta depurativa

È necessario cambiare la vostra dieta, orientandola prima di tutto a depurare il vostro corpo per eliminare quei materiali di scarto che vi impediscono di equilibrare i vostri organi e sistemi.

Come potete depurare l’organismo?

-Per almeno una settimana cercate di bere almeno tre litri d’acqua al giorno.

-Iniziate la giornata bevendo succo di limone.

Colazione: Latte di avena e una mela.

Pranzo: zuppa a base di qualche vegetale: zucca, zucchine… un’insalata con pomodoro e formaggio kefir. Melanzane al forno e come frutta un grappolo d’uva.

Cena: carote grattugiarte con succo di limone e rondelle di barbabietola, un toast integrale, salmone al forno e come frutta due fette di ananas. Durante questa settimana di depurazione, cercate di includere ogni giorno acqua, mele, uva.

Attività fisica per evitare il gonfiore

La buona circolazione è molto importante per poter garantire il corretto funzionamento di tutto l'organismo.
La buona circolazione è molto importante per poter garantire il corretto funzionamento di tutto l’organismo.

Dovete pensare che conducendo una vita sedentaria le vostre vene diventano fragili e gli organi smettono di funzionare come dovrebbero, il sangue smette di circolare correttamente e il tutto vi fa sentire stanchi e provoca l’accumulo di liquidi. Come evitare tutto questo? Dedicando almeno un’ora al giorno a fare esercizi fisici. È vero che a volte è difficile dedicare del tempo a questo tipo di attività, ma il corpo ne risente e dovreste ascoltarlo.

Allora che ne dite di camminare a passo svelto per almeno mezz’ora e dopo andare in piscina? Il nuoto è una delle migliori opzioni per la salute, così come salire le scale ed andare in bicicletta. Tutto questo rende le vene più forti ed efficienti.

Riposate le gambe

Quando vi è possibile, quando trovate qualche minuto durante il giorno, mettete le gambe verso l’alto oppure sopra una sedia o contro una parete; in questo modo, il sangue e i liquidi possono scorrere in maniera corretta senza fermarsi nelle estremità inferiori. 

  • Anche i massaggi sono perfetti per questo tipo di disturbi, soprattutto con olio di mandorle o di oliva.
  • I plediluvi con acqua tiepida e sale marino sono altrettanto indicati per alleviare il gonfiore e la pesantezza. 
Guarda anche