Salsa tartara: nutrienti, benefici e come consumarla

Se ti piacciono le salse per accompagnare le pietanze, non puoi perderti la salsa tartara. Contiene antiossidanti e vitamine.
Salsa tartara: nutrienti, benefici e come consumarla
Saúl Sánchez Arias

Scritto e verificato da il nutrizionista Saúl Sánchez Arias.

Ultimo aggiornamento: 27 novembre, 2022

La salsa tartara è perfetta per accompagnare molti piatti, soprattutto quelli che hanno come ingredienti principali ortaggi e pesce. È semplice da preparare e può avere numerosi benefici per la salute, se inserita correttamente nella dieta. Dopotutto, quando viene preparata in casa, è assicurata che contenga solo ingredienti freschi, il che migliora notevolmente le sue proprietà nutritive.

Prima di iniziare, vale la pena sottolineare che le salse devono essere consumate con moderazione. In caso contrario, aumentano le calorie e, di conseguenza, il peso. A lungo andare, questo genera uno stato di infiammazione che avrà un impatto negativo sulla salute. L’incidere di alcune patologie croniche potrebbe addirittura aumentare nel corso degli anni.

Valori nutrizionali della salsa tartara

Da un punto di vista nutrizionale, va notato che la salsa tartara ha 63 calorie per porzione da 30 grammi. Contiene 5 grammi di grassi e 4 grammi di carboidrati per dose ed è in grado di fornire importanti nutrienti come la vitamina E e la vitamina K. Sebbene non se ne debba abusare, il suo consumo in quantità moderate può contribuire a soddisfare il fabbisogno di questi elementi essenziali.

Budino di mele, cannella e noci senza lattosio
Includi sporadicamente e moderatamente la salsa tartara fatta in casa nella tua dieta.

Inoltre, questa preparazione può fornire sostanze fitochimiche con capacità antiossidante, in particolare dai sottaceti. Questi sono in grado di neutralizzare la formazione di radicali liberi e il loro successivo accumulo nei tessuti dell’organismo. Questo effetto ha dimostrato di aiutare a ridurre il rischio di sviluppare patologie croniche nel corso degli anni, come quelle di natura cardiovascolare.

Benefici della salsa tartara

Innanzitutto bisogna evidenziare il potere della vitamina E nella salsa tartara, sostanza che sviluppa anche una forte attività antiossidante, come conferma uno studio pubblicato sulla rivista Nutrients. Può migliorare il funzionamento del sistema immunitario, riducendo l’incidenza di malattie infettive e persino croniche.

Pasta all'avocado: ricetta sfiziosa

La vitamina K, nel frattempo, aiuta a migliorare la salute delle ossa. Insieme a minerali come il calcio, è fondamentale per garantire una densità ossea ottimale, che aiuterà a prevenire future fratture.

Ciò è particolarmente importante nel caso di donne che hanno superato la fase della menopausa, poiché aumenta il rischio di osteoporosi. Ciò è dimostrato da una ricerca pubblicata su Clinics in Geriatric Medicine.

Anche la vitamina K è correlata ai processi di coagulazione del sangue. Mantenere i parametri su livelli ottimali aiuterà a prevenire alterazioni del flusso che possono condizionare il corretto funzionamento del sistema cardiovascolare. Certo, con alcuni farmaci sarà necessario limitare il contributo.

Come mangiarla?

La salsa tartara la trovi in qualsiasi supermercato. Tuttavia, quella fatta in casa ha una qualità superiore, poiché è garantita l’assenza di additivi nella sua composizione. Come regola generale, si serve come accompagnamento a piatti di pesce o patate al forno. Si abbina molto bene ad entrambi i prodotti e ne migliorerà le caratteristiche organolettiche.

Ricetta della salsa tartara

Per preparare una squisita salsa tartara ti serviranno:

  • 1 tazza di yogurt greco.
  • 3 cucchiai di salsa di sottaceti dolce o 3-4 sottaceti tritati finemente
  • 1/4 cucchiaino di pepe nero.
  • 2 cucchiaini di succo di limone.
  • Facoltativo: capperi.

Preparazione

  1. Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola fino ad ottenere una salsa il più omogenea possibile.
  2. Si consiglia di servire sempre molto fredda. Pertanto, può essere lasciata in frigorifero per qualche minuto prima di utilizzarla, per gustarla al meglio.
  3. Nel caso volessi inserire questa salsa in una dieta vegana, dovrai semplicemente sostituire lo yogurt greco con uno a base di soia. Si può usare anche la maionese vegana.

Un condimento squisito per molti piatti

Come avete visto, la salsa tartara è un condimento che può essere utilizzato con vari tipi di preparazioni e ha un sapore favoloso. È anche una fonte di alcuni elementi antiossidanti e vitamine di alta qualità.

Per questo può comparire nella dieta, anche se sarà sempre importante moderarne il consumo per evitare un surplus energetico che condiziona l’aumento di peso grasso nel tempo.

Per finire, tenete presente che nelle preparazioni possono essere inserite anche spezie culinarie per migliorare il sapore delle pietanze. Questi condimenti di solito forniscono sostanze fitochimiche di alta qualità, quindi il loro consumo è associato a una migliore salute. Infatti, a volte vengono commercializzati sotto forma di integratori e in una versione più concentrata per massimizzare questi effetti antiossidanti che provocano.

Potrebbe interessarti ...
Salsa di mais fatta in casa: una ricetta facile e deliziosa
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Salsa di mais fatta in casa: una ricetta facile e deliziosa

La salsa di mais è una ricetta sfiziosa, squisita e perfetta per accompagnare piatti come carne e primi piatti di pasta.



  • Neha K, Haider MR, Pathak A, Yar MS. Medicinal prospects of antioxidants: A review. Eur J Med Chem. 2019;178:687-704. doi:10.1016/j.ejmech.2019.06.010
  • Lee GY, Han SN. The Role of Vitamin E in Immunity. Nutrients. 2018;10(11):1614. Published 2018 Nov 1. doi:10.3390/nu10111614
  • Srivastava M, Deal C. Osteoporosis in elderly: prevention and treatment. Clin Geriatr Med. 2002;18(3):529-555. doi:10.1016/s0749-0690(02)00022-8

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.