Cibi alcalini da mangiare durante la settimana

1 Settembre 2020
Una dieta a base di cibi alcalini vi aiuterà a proteggere e migliorare la salute in generale. Vi invitiamo a scoprirne di più in questo articolo.

Avrete già sentito parlare dei benefici dei cibi alcalini. In molti si saranno chiesti, però, se è davvero necessari includerli ogni giorno nella dieta.

Oggi le mode e i consigli alimentari non mancano, e tutti promettono salute e benessere. Molti sono infondati, nonché rischiosi per la salute, mentre altri possono essere considerati validi. Nel caso degli alimenti alcalini, non ci sono dubbi: sono i benvenuti nei nostri piatti se desideriamo godere di una salute migliore.

Non perché riescono a modificare l’equilibrio acido-base dell’organismo, ma perché in genere si tratta di alimenti freschi e di origine vegetale. Questi cibi contengono vitamine e nutrienti essenziali per la salute, come affermato in un articolo pubblicato sulla rivista Nutrition Reviews.

Se giunti a questo punto vi state chiedendo se sia opportuno escludere i cibi acidi per consumare solo quelli alcalini, la risposta è no. Si tratta più che altro di mantenere un equilibrio e ciò significa che non bisogna ingerire oltre il 30% di cibi acidi nell’arco della giornata. Continuate a leggere per scoprire i cibi alcalini da mangiare durante la settimana.

I cibi alcalini per ogni giorno della settimana

Se desiderate assicurarvi uno piano alimentare sano e leggero, potete portare a tavola i cibi alcalini che presentiamo in questo articolo.

Ciò, tuttavia, non significa che rappresenteranno le uniche opzioni da includere nel menù giornaliero. Ricordate che la dieta deve essere varia per godere di ottima salute.

1. Avocado e melagrana

Melagrane aperte e chicchi sul tavolo.

Un’ottima opzione per fare colazione. Le melagrane hanno un alto potere antiossidante, favoriscono la salute cardiovascolare, infine contengono vitamine (A, C) e minerali (magnesio).

Mangiare una melagrana insieme a mezzo avocado ne aumenterà le proprietà cardioprotettive. Questo effetto si deve al contenuto di omega 3 dell’avocado, lipide che migliora la salute cardiovascolare, secondo uno studio pubblicato nel 2017.

2. Mirtilli, carote e datteri

Le carote sono moderatamente alcaline, ovvero non lo sono alla pari di avocado e limone, per esempio, ma aumentano la propria alcalinità se consumate insieme a frutti di bosco come:

  • More.
  • Fragole.
  • Uva.
  • Mirtilli.
  • Lamponi.
  • Bacche.

Potreste preparare un gustoso frullato naturale oppure una deliziosa macedonia di carote e frutti di bosco. Non dimenticate di includere i datteri, che danno un tocco dolce e aggiungono una carica alcalina extra.

3. Avena con kiwi

Ragazza con una tazza di avena.
L’avena è un alimento altamente raccomandato per la dieta. È particolarmente sana se mangiata con diversi frutti, semi e noci.

Avete mai provato il kiwi con l’avena? È buonissimo e offre una colazione completa, nutriente, saziante e, soprattutto, alcalina.

  • Il kiwi ha un contenuto di vitamina C maggiore rispetto all’arancia.
  • L’avena è la regina dei cereali, un alimento che protegge il cuore e che dovremmo mangiare tutti i giorni della settimana.

4. Crescione, alghe e asparagi

Questo mix può essere un gustoso contorno per pranzo o per cena, ideale per accompagnare il salmone o il petto di pollo alla griglia.

Crescione, alghe e asparagi sono ricchi di antiossidanti e vitamine del gruppo B. Contengono ferro e calcio in abbondanza, senza dimenticare l’asparagina, un amminoacido presente negli asparagi che protegge il sistema nervoso.

5. Broccoli con limone e aglio

Non sapete cosa mangiare per cena? Potreste preparare questa ricetta altamente alcalina: broccoli con aglio e limone.

L’unione dei broccoli con gli antiossidanti del limone migliora la digestione e riduce l’ossidazione delle lipoproteine ​​LDL. L’aglio, inoltre, contiene allicina, una sostanza con grandi proprietà medicinali. Un piatto tanto delizioso quanto salutare. Che aspettate a provarlo?

Scoprite anche: I benefici dell’aglio per la salute dell’organismo

6. Lime, limone, papaia e prezzemolo tra i cibi alcalini da includere nella dieta

Può sembrare una proposta insolita e persino audace. Questi 4 cibi alcalini, però, proteggono la salute dei reni.

Oltre a ciò, La papaia è considerata il lassativo più salutare che esista, ottima anche per la pulizia del colon. Il prezzemolo è un ottimo ingrediente naturale per prevenire la formazione dei calcoli renali.

7. Cocomero con cetriolo

Il cocomero rientra nella lista dei cibi alcalini da consumare.

Potreste preparare un’insalata di cocomero e cetriolo oppure frullarsi insieme per ottenere un bevanda rinfrescante.

Il cocomero e il cetriolo sono due cibi alcalini ricchi di fibre, acqua, licopene, beta-carotene e vitamina C.

Potrebbe interessarvi anche: Benefici del succo di cetriolo: 9 motivi per berlo

Cibi alcalini, dieta non alcalinizzante

È importante chiarire che quando parliamo di cibi alcalini, ci riferiamo all’equilibrio acido-base degli stessi alimenti. Ci preme sottolineare, di fatto, che l’assunzione di questi prodotti non alcalinizza i liquidi corporei o il pH del sangue.

Gli alimenti considerati alcalini provengono in genere dal mondo vegetale, motivo per cui si può affermare che il loro consumo regolare è benefico per la salute.