Liberare i pori ostruiti in tre passaggi

9 Aprile 2019
I pori tendono a ostruirsi a causa del sudore e del sebo. Scoprite come pulirli in profondità con i trattamenti naturali.

È spesso una pulizia del viso non adeguata a portare il grasso, il sudore e le impurità ad accumularsi gradualmente nei pori e a ostruirli. Vediamo quindi come liberare i pori ostruiti in modo naturale.

Cosa avviene quando i pori sono ostruiti? Una delle conseguenze è che aumentano di volume a causa dell’accumulo di impurità e, così, si formano i punti neri.

I pori ostruiti e dilatati sono antiestetici e richiedono una pulizia profonda del viso. Il problema è che spesso una pulizia ordinaria non porta a risultati soddisfacenti o definitivi.

Liberare i pori ostruiti in tre mosse

Ragazza usa spazzola per il viso per liberare i pori ostruiti
Una buona esfoliazione aiuta a eliminare le impurità del viso

Spesso pensiamo di liberare i pori ostruiti sfregando con energia la pelle con un detergente, a volte aiutandoci con una spazzola esfoliante. Il risultato che otteniamo non è, però, quello sperato.

Esistono modi più efficaci per pulire i pori senza irritare la pelle. Vediamo, quindi, 3 soluzioni naturali, da seguire nell’ordine che vi presentiamo.

Leggete anche: Pulizia del viso con l’aceto di mele

1. Vapori alle erbe

Uno dei modi migliori per liberare i pori. È un gesto fondamentale che aiuta ad aprirli e dunque a detergerli più facilmente. Senza questo passaggio sarà infatti difficile raggiungere in profondità i pori ed eliminare le impurità che si accumulano all’interno.

Il vapore, tuttavia, apre la i pori, ma tende ad aggredire la pelle. Dovrete, quindi, esporre il viso al vapore di una pentola con acqua bollente al massimo 5 minuti. Potete aggiungere camomilla, melissa o anche lavanda.

2. Impacchi caldi

Donna passa dischetto sul viso
Il contatto con il calore favorisce l’apertura dei pori per una pulizia più efficace.

Una volta esposto il viso per 5 minuti al vapore, potete utilizzare un panno per facilitare l’uscita dello sporco dai pori. Fatelo con molta delicatezza. Se in alcuni punti, ad esempio sul naso, i pori non sono abbastanza aperti, potete insistere con un impacco caldo.

Impregnate un dischetto di cotone con la stessa acqua utilizzata per i vapori e applicatelo per alcuni minuti sulla parte interessata. Al termine ripetete la pulizia con il panno.

3. Maschera all’argilla per liberare i pori

Questo è l’ultimo passaggio. La maschera all’argilla lascia la pelle morbida, rinnovata e pulita a fondo. È importante, tuttavia, non lasciarla in posa per troppo tempo, altrimenti l’effetto sarà contrario e finiremo per irritare o danneggiare la pelle.

Al supermercato o in erboristeria potete trovare una vasta scelta di maschere già pronte per l’uso oppure prepararle in casa. Il consiglio è, comunque, di non ricorrere all’argilla più di una volta ogni due settimane per evitare di aggredire la pelle.

Volete saperne di più? Leggete anche Maschere per i punti neri con ingredienti naturali

L’importanza di una corretta pulizia del viso

Donna deterge il viso davanti allo specchio
Una buona pulizia del viso quotidiana previene la formazione dei punti neri, aiuta la pelle a rigenerarsi e riduce problemi dermatologici come l’acne.

Oltre alle soluzioni proposte, per avere una pelle bella e sana, è indispensabile tenere conto di due aspetti.

Innanzitutto, la necessità di detergerla tutte le sere. È addirittura più importante della pulizia del mattino. Durante la notte, infatti, la pelle si rigenera, motivo per cui è importante che sia ben pulita.

Un altro consiglio è quello di struccarvi sempre con la massima cura. A volte siamo convinte di aver rimosso ogni traccia di trucco sul viso, ma se proviamo a passare un dischetto con acqua micellare… sorpresa! Ce n’è ancora un po’. Ostruisce i pori e impedisce alla pelle di respirare.

Seguire queste semplici abitudini vi aiuterà a prevenire la comparsa dei punti neri. Inoltre, una corretta pulizia del viso ritarda l’invecchiamento cutaneo ed evita la comparsa delle rughe premature dovute alla mancanza di cura. 

Come vi prendete cura del vostro viso? Lo pulite in modo corretto?

  • Mora Ochoa, M., Savigñon, O., Rosa, A., González Gross, T. M., & Castro Mela, I. (2010). El sol:¿ enemigo de nuestra piel?. Medisan14(6), 0-0.
  • Pérez, J. P., Comas, L. V., & Ramos, P. P. (2011). Diseño y desarrollo de dos mascarillas faciales para el acné con quitina como sustancia bioactiva. Revista Cubana de Farmacia45(2), 251-263.
  • Vila, M. A. B. (2014). Técnicas de higiene facial y corporal. Ediciones Paraninfo, SA.