Pulire il televisore in pochi passaggi

27 Marzo 2021
Quando si tratta di pulire il televisore, è importante tenere conto del materiale di cui è fatto per non danneggiare lo schermo con prodotti non adeguati.

Se qualche volta vi è capitato di domandarvi come pulire il televisore facilmente, senza dover ricorrere a un prodotto per la pulizia generico,, che potrebbe danneggiare lo schermo, le vostre preoccupazioni sono finite. Nelle righe che seguono vi offriremo alcuni suggerimenti per raggiungere il vostro obiettivo.

Ricordate che, anche se i consigli che vi forniamo possono essere applicati in un alto numero di casi, vi consigliamo di tenere conto delle caratteristiche specifiche del vostro apparecchio e di seguire le indicazioni fornite dal fabbricante in materia di pulizia a mantenimento.

Consigli per pulire il televisore

Come dicevamo, quando il televisore è spento e la luce evidenzia le macchie prodotte dalle impronte digitali, dalla polvere e da altra sporcizia accumulata, è possibile che al momento pensiate di pulirlo utilizzando un panno umido o un prodotto detergente. Tuttavia, esitate. È davvero la scelta migliore, pulirlo con questo prodotto?

È possibile che pulire il televisore, così come lo schermo di un computer, vi crei qualche esitazione. Dovete utilizzare un po’ di cotone imbevuto di alcol oppure è meglio un panno asciutto? È giusto inumidire un panno con un po’ di acqua e detergente? E gli spray specificamente progettati per gli schermi?

Quando non avete a portata di mano lo spray contenete il liquido specifico per pulire gli schermi dei computer e di altri apparecchi elettronici, potete ricorrere alle seguenti soluzioni.

La sicurezza prima di tutto

Prima di iniziare a pulire il televisore, assicuratevi che la spina sia staccata. Inoltre, è bene controllare nel manuale del televisore l’eventuale presenza di raccomandazioni specifiche per il vostro modello e per scoprire che tipo di prodotti potete utilizzare.

Usate panni puliti in microfibra

Panno in microfibra per pulire il televisore.
I panni in microfibra sono consigliati per pulire oggetti delicati, perché non graffiano le superfici.

Evitate di ricorrere a carta o strofinacci tradizionali. Questi materiali sono ruvidi e possono graffiare il vostro televisore al plasma, LED o LCD. I panni in microfibra sono adatti per catturare la polvere e si utilizzano per pulire anche le lenti degli occhiali. Si tratta di un materiale perfetto per pulire senza lasciare graffi.

Molti modelli di televisore includono nella confezione questo tipo di panno per pulire gli schermi. Se però avete un televisore vecchio dotato di uno schermo di vetro, potete pulirlo facilmente utilizzando un panno in microfibra inumidito con un po’ di prodotto per la pulizia dei vetri.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Pulire e disinfettare casa: ecco come fare

Non spruzzate direttamente il prodotto sullo schermo

Servitevi sempre di uno strofinaccio. L’ideale è pulire questi schermi a secco; cercate di evitare panni umidi, a meno che non sia davvero necessario. Nel caso dei televisori moderni, di solito si consiglia l’uso di acqua distillata, per l a pulizia degli schermi; no utilizzate prodotti contenenti alcol o sostanze abrasive, perché lo danneggereste.

Se tenete un televisore in cucina, sicuramente questo si sporcherà in modo particolare, a causa dei vapori, dei fumi e dei grassi che permangono nell’ambiente. Per liberarvi di queste macchie più difficili, aiutatevi con qualche goccia di aceto e un panno in microfibra.

Per fare in modo che la pulizia duri più a lungo, è bene che il televisore non si trovi in punti di passaggio o soggetti a correnti, perché gli spostamenti di aria e polvere lo porteranno a macchiarsi più facilmente.

Non esercitate troppa forza quando pulite il televisore

Pulite le superfici con cautela, dal momento che si tratta di materiali più delicati dei vetri che venivano impiegati in passato. Eseguite dei movimenti delicati e orizzontali e lasciate sempre asciugare lo schermo all’aria.

Infine, ripassate sulla zona alla base del televisore, per fare in modo che rimanga in condizioni perfette. Alcuni passaggi saranno sufficienti. Conservate sempre i panni per il televisore e teneteli in un luogo specifico, in modo da poterli riutilizzare la volta successiva.

Vi consigliamo di leggere anche: 6 cose da non pulire con l’aceto bianco

Attenzione a non danneggiare lo schermo

Televisore.

I televisori sono cambiati molto nel corso degli anni. I progressi di oggi ci consentono di avere schermi di maggiore qualità, che ci fanno vedere ogni minimo dettaglio dei film o delle serie tv che più ci piacciono.

Possono essere realizzati in diversi materiali, tra cui LED, LCD o plasma. I televisori a tubo catodico sono ormai in disuso e difficilmente si trovano schermi principalmente in vetro.

Le televisioni di oggi sono fragili e vanno maneggiate con cura. Alcune di esse sono dotate di touch screen, quindi hanno bisogno di una pulizia frequente. Ecco che allora vi torneranno utili i consigli che vi abbiamo dato per pulire il televisore al meglio.

Rendete lo schermo del televisore “come nuovo”

I passaggi presentati migliorano la pulizia degli schermi dei dispositivi elettronici e sono un modo semplice, naturale ed efficace per migliorare la visione, rendendola perfetta.

Seguite i nostri consigli per pulire qualsiasi schermo abbiate in casa, che si tratti di computer, portatile, cellulare o tablet.

Infine, ricordate che è consigliabile pulire lo schermo del televisore una volta alla settimana. Non solo per evitare che si accumuli molta sporcizia, ma anche per consentire all’apparecchio di durare più a lungo.