Sciroppo fatto in casa per curare rapidamente la stitichezza

Per alleviare la stitichezza, oltre a consumare cibi ricchi di fibre, è importante aumentare il consumo di acqua per lubrificare le feci e incoraggiare la loro espulsione

La stitichezza è uno dei disturbi digestivi più comuni nella popolazione. È prodotto da cambiamenti nelle abitudini intestinali, che generano difficoltà a evacuare con regolarità.

Coloro che ne soffrono devono fare più sforzi per defecare e, il più delle volte, ci vogliono tre o più giorni per sentire il bisogno di andare in bagno.

Insieme con l’incapacità di eliminare i rifiuti, il dolore addominale, l’accumulo di gas e un forte senso di pesantezza sono innescati.

Inoltre, a causa delle tossine che vengono trattenute nel colon, in molti casi ci sono complicazioni che devono essere affrontate dal medico.

Per questo motivo, è essenziale adottare abitudini che aiutino a stimolare il movimento intestinale, soprattutto quando la condizione è nelle sue fasi iniziali.

A tal fine, vorremmo condividere uno sciroppo a base di prugne fatto in casa che, grazie al suo alto contenuto di fibra, aiuta a controllare questo problema.

Provatelo!

Sciroppo di prugne fatto in casa per curare la stitichezza

Lo sciroppo fatto in casa per il trattamento della stitichezza è un rimedio alternativo che aiuta a stimolare il movimento dell’intestino per facilitare l’eliminazione delle feci dure e secche.

È ottenuto dalla combinazione di prugne secche con succo di limone, due ingredienti ricchi di fibre e composti anti-infiammatori.

Le sue proprietà lassative agiscono come “agente” di pulizia del colon, eliminando i rifiuti trattenuti all’interno senza alterare il pH della flora batterica.

Leggete anche: I migliori rimedi naturali per disintossicare il fegato

Benefici delle prugne

Prugne secche

Le prugne provengono dall’albero del Pruno, una specie della famiglia delle Rosacee. Il frutto, noto anche come drupa, è caratterizzato da un interno carnoso con un seme che circonda un endocarpo legnoso.

Per anni si sono distinti come uno dei migliori rimedi contro la stitichezza e la digestione lenta, non solo perché promuovono l’evacuazione intestinale, ma perché riducono l’infiammazione e l’eccesso di acidità.

  • Contengono elevate quantità di fibre alimentari, un nutriente che aiuta a dare volume alle feci per facilitare la loro eliminazione.
  • Questa sostanza diminuisce anche l’accumulo di colesterolo cattivo (LDL) e l’ansia per il cibo.
  • Sebbene siano a basso contenuto di calorie, si tratta un alimento molto energetico, poiché contiene zuccheri naturali che vengono utilizzati come combustibile per le cellule.
  • È un alimento prebiotico, cioè, favorisce la flora intestinale fungendo da cibo per batteri sani.
  • Inoltre, grazie al loro contributo di minerali essenziali, sono ideali per combattere gli squilibri infiammatori e la ritenzione di liquidi.

Come preparare questo sciroppo fatto in casa per curare la stitichezza?

sciroppo contro la stitichezza

Preparare uno sciroppo fatto in casa per combattere la stitichezza presenta diversi vantaggi:

  • È più economico di molti lassativi commerciali.
  • Non contiene sostanze chimiche aggressive.
  • Non produce effetti collaterali indesiderati.
  • Può essere preso più volte alla settimana.
  • Fornisce un plus di energia e di nutrienti per il corpo.

Per questo motivo, a seguire condivideremo in dettaglio la semplice ricetta, in modo che non esitiate a provarla.

Ingredienti

  • 10 prugne secche
  • Il succo di un limone
  • ½ bicchiere d’acqua (100 ml)

Utensili

  • Frullatore
  • Barattolo di vetro con coperchio

Preparazione

  • Mettete le prugne secche nel bicchiere del frullatore e aggiungete il succo di un limone e mezzo bicchiere d’acqua.
  • Frullate gli ingredienti per 2 o 3 minuti, assicurandovi che siano ben integrati.
  • Dopo aver ottenuto un prodotto omogeneo e denso, versatelo in un barattolo di vetro con coperchio e conservatelo in frigorifero.

Modalità di consumo

  • Se state attraversando un periodo di stitichezza episodico, consumate 3 cucchiai di sciroppo prima di colazione, 3 cucchiai a metà mattina e 2 cucchiai nel pomeriggio.
  • Se l’intasamento è cronico, consumate dosi più elevate fino al ripristino della normale funzione intestinale.
  • Per prevenire la stitichezza, prendete 2 o 3 cucchiai al giorno.

Vi consigliamo di leggere: 8 frullati a base di frutta contro la stitichezza

Importante!

donna con bicchiere di acqua

Tenete presente che, oltre a consumare questo rimedio naturale, dovreste rivedere le vostre abitudini alimentari per eliminare quei prodotti che potrebbero influenzare la comparsa della stitichezza:

  • Farina raffinata
  • Zuccheri
  • Insaccati
  • Fritture e conserve
  • Alimenti ricchi di sodio

Inoltre, cercate di aumentare il consumo di acqua e di alimenti con fibra, poiché entrambi sono determinanti per mantenere un funzionamento intestinale ottimale.

Se la condizione è persistente, anche mettendo in pratica questi suggerimenti, consultate il medico per determinare se è dovuto a una malattia che necessita di maggiore attenzione.

Guarda anche