Prendere il cardo mariano dopo le festività natalizie

· 30 Dicembre 2018
Che sia sotto forma di estratto, di concentrato o di infuso, il cardo mariano è il nostro miglior alleato per prenderci cura del nostro fegato, rigenerarlo e purificare il corpo dagli eccessi delle festività

Il mese di gennaio, appena dopo le vacanze di Natale, è il momento ideale per bilanciare gli eccessi delle abbuffate delle festività. Possiamo quindi iniziare l’anno con qualche rimedio naturale che faciliti la funzione purificatrice del fegato, come ad esempio il cardo mariano.

Scoprite le proprietà medicinali del cardo mariano: favorisce la rigenerazione del fegato ed equilibra il sistema digestivo.

Gli eccessi natalizi

Donna con problemi digestivi

Mangiare e bere in quantità esagerate non fa mai bene. A breve termine provoca disagio digestivo, gonfiore, pesantezza, stanchezza o irritabilità.

Può inoltre peggiorare lo stato di alcune malattie di cui già soffriamo.

Tuttavia, le conseguenze a lungo termine di solito sono gravi solo se questi eccessi sono costanti, dal momento che possono causare disturbi cronici.

Queste malattie peggiorano la nostra qualità della vita e ci rendono dipendenti da trattamenti o farmaci per tutta la vita.

Quello successivo al Natale è un periodo perfetto per compensare gli eccessi con una buona dieta e adeguati rimedi naturali.

Vi consigliamo di leggere: Problemi digestivi: 5 piante medicinali

Due depurazioni all’anno

Se vogliamo mantenerci sani e liberi dalle tossine, dobbiamo depurare l’organismo due o tre volte all’anno.

  • I periodi migliori sono durante i cambiamenti stagionali, ma possiamo farlo anche quando siamo noi stessi a sentire il bisogno di migliorare alcuni disturbi, di perdere peso o di migliorare la nostra salute generale.
  • Ci sono molti tipi di cure depurative che sono basate su alimenti e piante con proprietà disintossicanti.
  • Hanno la funzione di facilitare il lavoro del fegato, dei reni, dei polmoni o dell’intestino per eliminare queste sostanze tossiche dal nostro organismo.

Di seguito parleremo del cardo mariano, una pianta medicinale ad alto potere depurativo, un ottimo rimedio per riprenderci dopo il Natale.

Il cardo mariano

Cardo mariano

Il cardo mariano, nome comune del Silybum marianum, è una pianta medicinale che viene utilizzata da più di 2000 anni. È originario dei paesi del Mediterraneo e dell’Asia, così come dell’India e della Siberia.

Dai suoi semi viene estratto il suo principio attivo, la silimarina, disponibile anche come integratore.

La silimarina è ricca di flavonolignani ed è nota per il suo alto potere disintossicante e per la capacità di favorire la rigenerazione del tessuto epatico.

In questo modo ci aiuta a rigenerare il fegato in caso di epatite, fegato grasso o cirrosi, oltre a ridurre al minimo gli effetti della chemioterapia e della radioterapia in casi di cancro.

Il cardo mariano rigenera il fegato?

Il cardo mariano si distingue per una caratteristica: è in grado di rigenerare il fegato, l’unico organo che ha questa capacità.

Questo è fondamentale per la nostra salute, specialmente se soffriamo di malattie del fegato.

Questo organo è vitale, tuttavia è uno di quelli che soffre maggiormente delle conseguenze di molti fattori: inquinamento, stress, cattiva alimentazione, abitudini tossiche, farmaci, ecc.

Proprietà per la salute

Il cardo mariano ha le seguenti proprietà per la salute:

  • È efficace nei casi di litiasi (calcoli nei reni e nella cistifellea).
  • Potente antinfiammatorio naturale.
  • Ottimo antiossidante che ci protegge dai danni causati dai radicali liberi.
  • Protegge la salute cardiovascolare e riduce i livelli di colesterolo.
  • Combatte l’influenza e il raffreddore.
  • Riduce i livelli di zucchero nel sangue. È utile nei casi di diabete di tipo 2.
  • Lenisce il mal di testa e il disagio mestruale.
  • Migliora la funzione dei reni in caso di insufficienza renale.
  • Previene la costipazione.
  • Aumenta la produzione di latte materno durante l’allattamento.
  • Previene i danni al fegato causati da medicinali, antibiotici o antinfiammatori. 

Leggete anche: Sciroppo fatto in casa per curare rapidamente la stitichezza

Come va assunto?

Infuso di cardo mariano

Possiamo prendere il cardo mariano per scopi medicinali in diversi modi:

  • Estratto di cardo mariano
  • Concentrato di silimarina
  • Infusione di semi di cardo

Rimedi composti

In alcuni casi possiamo trovare il cardo mariano combinato con altri ingredienti dalle proprietà depurative, come ad esempio:

  • Curcuma: la curcuma è una spezia molto benefica per la funzionalità epatica.
  • Tarassaco: purifica le tossine che si accumulano nei reni e nel fegato.
  • Boldo: aiuta la salute del fegato e della cistifellea e migliora il digestione.
  • Bardana: disintossica l’organismo, migliora la salute dei reni e purifica le impurità dalla pelle.

Raccomandiamo di consultare sempre un professionista della salute prima di eseguire qualsiasi trattamento.