Alimenti per ottenere valori normali di emoglobina

Avere normali livelli di emoglobina è facile e ci si può riuscire attraverso l'alimentazione, purché tale carenza non sia dovuta a condizioni più gravi. Per saperne di più, leggete questo articolo.
Alimenti per ottenere valori normali di emoglobina

Ultimo aggiornamento: 26 maggio, 2021

Una delle malattie più comuni nel nostro ambiente è rappresentata dall’anemia, definibile come una diminuzione patologica dei valori normali di emoglobina. Ecco come può manifestarsi.

Un giorno, salite una scala e vi accorgete di fare troppa fatica. Poi vi rendete conto che a volte il cuore vi batte troppo forte, senza una ragione apparente. Vi spaventate e andate dal dottore.

Per fortuna, non è così grave come pensavate. “Ha l’emoglobina bassa”, dice, “è solo anemia”. Tirate un sospiro di sollievo, uscite dal suo studio e all’improvviso una domanda vi assale: “Cosa posso mangiare per avere valori normali di emoglobina?”

Questa situazione è molto comune. A volte, siamo così ansiosi di sapere quale farmaco ci viene prescritto dal medico che ci dimentichiamo di domandare che cosa possiamo fare noi stessi a casa, per migliorare la situazione. Il modo migliore è farlo attraverso l’alimentazione, quindi vi daremo alcuni consigli al riguardo.

Cosa assumere per avere valori normali di emoglobina?

Secondo alcune informazioni fornite dalla Mayo Clinic, si parla di livelli bassi di emoglobina quando questi si trovano al di sotto di 13,5 grammi per decilitro negli uomini o di 12 grammi per decilitro nelle donne. Nei bambini, la definizione varia in base all’età e al sesso.

Le misure da adottare per ristabilire i normali valori di emoglobina dipendono in larga misura dalla causa responsabile dell’alterazione. Tuttavia, spesso di attribuisce una certa importanza alla componente nutrizionale. Infatti, un articolo pubblicato in The American Journal of Clinical Nutrition segnala che l’educazione alla nutrizione risulta determinante.

In linea generale, quindi, si consiglia di adottare diete altamente nutrienti, a basso valore calorico. Specificamente, è bene consumare alcuni alimenti che contribuiscono a ristabilire i valori normali di emoglobina.

1. Fegato

Filetto di fegato.
Il fegato e i reni forniscono quantità di vitamina B12 superiori a quelle che l’organismo richiede quotidianamente.

 

Il fegato è ricco di ferro ed è essenziale per l’emoglobina, come spiega un articolo pubblicato in Free Radical Biology and Medicine.

Ci sono persone che sono riluttanti a mangiarlo. Alcune perché si tratta di frattaglia, mentre altre lo evitano a causa del suo sapore.

  • Se appartenete a uno di questi due casi, vi consigliamo di ripensarci e dargli una possibilità. Con il tempo vi abituerete e ne trarrete notevoli benefici. Infatti, è uno degli alimenti più efficaci per ottenere ferro.
  • Inoltre, ci sono ricette molto appetitose che vi aiuteranno ad apprezzare questo alimento.

2. Legumi con verdure per ottenere valori normali di emoglobina

Nei piatti di origine vegetale il ferro non è presente quanto lo è nella carne. Per il corpo risulta più difficile assimilarlo attraverso questi alimenti.

Per questa ragione avete bisogno di un aiuto extra, che ricaverete dalle verdure ricche di vitamina C. Si tratta di un elemento particolarmente utile per il corretto assorbimento di ferro, come osserva uno studio pubblicato nel 2016 in Aging.

3. Verdure e ortaggi ricchi di vitamina C

Verdura ricca di vitamina C.

In seguito a quanto abbiamo appena detto, vi forniamo un elenco di prodotti con maggiori quantità di vitamina C. In questo modo arricchirete tutti i vostri piatti per poter ottenere valori normali di emoglobina.

  • Peperoncino
  • Broccoli
  • Prezzemolo
  • Spinaci
  • Barbabietole
  • Carota
  • Cavoletti di Bruxelles
  • Peperoni, soprattutto crudi

4. Alimenti ricchi di acido folico

L’acido folico è importante non solo durante la gravidanza, ma anche in caso di emoglobina bassa, poiché favorisce la produzione dei globuli rossi.

Spesso, però, si parla delle compresse da assumere durante la gravidanza, pertanto non sappiamo quali elementi contengono questo acido in dosi elevate.

A questo proposito, vi offriamo un’altra lista di alimenti che faciliterà la preparazione di un piatto che vi permetta di porre fine all’anemia.

  • Soia
  • Fagioli
  • Arance
  • Avocado
  • Asparagi
  • Germe di grano
  • Semi di zucca
  • A questi vanno aggiunti altri già citati, come le verdure verdi, i legumi e il fegato.

5. Pesce azzurro

Valori normali di emoglobina: salmone con gli asparagi.

 

Il pesce azzurro offre tutti i vantaggi dei cibi precedenti. Inoltre è un pesce grasso. Si segnala per la presenza di vitamina B, essenziale per la produzione dei globuli rossi.

Aumentate il consumo di:

  • Tonno
  • Sgombro
  • Salmone
  • Sardine

6. Alimenti ricchi di vitamina A e betacarotene

Secondo una ricerca pubblicata in Journal of Nutrition, sia la vitamina A che il betacarotene possono contribuire a migliorare l’assorbimento di ferro. Per questa ragione, il loro consumo risulta utile in presenza di un problema di emoglobina bassa.

Tra gli alimenti ricchi di vitamina A sono compresi:

  • Fegato
  • Pesce
  • Patate dolci
  • Cavolo e verza

Gli alimenti ricchi di betacarotene comprendono frutta e verdura gialla, rossa e arancio, come:

  • Mango
  • Melone
  • Carote
  • Patate dolci

7. Legumi

Una menzione speciale la meritano i legumi, un alimento molto completo, dal punto di vista nutrizionale. Come segnala uno studio pubblicato in Nutrition Reviews, si tratta di uno degli alimenti più ricchi di ferritina, una proteina che contiene grandi quantità di ferro, nutriente fondamentale per godere di valori ottimali di emoglobina.

Tra i legumi possiamo trovare:

  • Soia
  • Fagioli
  • Lenticchie
  • Piselli

Come assumere gli alimenti per ottenere valori normali di emoglobina bassa

L’accresciuto interesse per l’alimentazione ha portato a un rinnovato gusto per la cucina. Di conseguenza, sappiamo che il modo tradizionale di preparare i cibi non è sempre il più appropriato.

Nel caso in questione, si consiglia di ridurre il tempo di cottura. La cottura degli alimenti ne altera la composizione. Pertanto è meglio utilizzare il calore per renderli commestibili, ma senza eccedere.

  • Le verdure devono rimanere croccanti. All’inizio forse faticherete ad abituarvi, ma è la soluzione più sana. In questo modo trarrete vantaggio da tutti i loro nutrienti.
  • Per quanto riguarda carne e pesce, ogni specie ha il suo punto di cottura, quindi l’ideale è rispettarlo e non cuocere troppo.

Purché non sia il sintomo di un’altra malattia, è facile intervenire in caso di emoglobina bassa. È sufficiente introdurre con più frequenza alcuni alimenti: presto vi sentirete meglio. A ogni modo, assicuratevi di sottoporvi a controlli medici regolari.

Potrebbe interessarti ...
Combattere l’anemia con 7 alimenti
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Combattere l’anemia con 7 alimenti

Nel seguente spazio vogliamo parlare di 7 fantastici alimenti le cui proprietà aiutano a combattere l'anemia in modo naturale.



  • Li RR, Yu QL, Han L, Cao H. Nutritional Characteristics and Active Components in Liver from Wagyu×Qinchuan Cattle. Korean J Food Sci Anim Resour. 2014;34(2):214–220. doi:10.5851/kosfa.2014.34.2.214
  • Finkelstein FO, Juergensen P, Wang S, et al. Hemoglobin and plasma vitamin C levels in patients on peritoneal dialysis. Perit Dial Int. 2011;31(1):74–79. doi:10.3747/pdi.2009.00154
  • Kim YL. Vitamin C and functional iron deficiency anemia in hemodialysis. Kidney Res Clin Pract. 2012;31(1):1–3. doi:10.1016/j.krcp.2011.12.008
  • Coates TD. Physiology and pathophysiology of iron in hemoglobin-associated diseases. Free Radic Biol Med. 2014;72:23–40. doi:10.1016/j.freeradbiomed.2014.03.039
  • Brear EM, Day DA, Smith PM. Iron: an essential micronutrient for the legume-rhizobium symbiosis. Front Plant Sci. 2013;4:359. Published 2013 Sep 13. doi:10.3389/fpls.2013.00359
  • Kumar, T., Taneja, S., Sachdev, H. P. S., Refsum, H., Yajnik, C. S., Bhandari, N., & Strand, T. A. (2017). Supplementation of vitamin B12 or folic acid on hemoglobin concentration in children 6–36 months of age: A randomized placebo controlled trial. Clinical Nutrition. https://doi.org/10.1016/j.clnu.2016.07.002
  • Sidhu, K. S. (2003). Health benefits and potential risks related to consumption of fish or fish oil. Regulatory Toxicology and Pharmacology. https://doi.org/10.1016/j.yrtph.2003.07.002
  • Kankanamge, Upekshi & S, Ariyarathna & Perera, P P R. (2017). Association between dietary patterns and Hb concentration among young adult females. International Journal of Current Research. 9. 45497-45500.
  • Prentice AM, Mendoza YA, Pereira D, et al. Dietary strategies for improving iron status: balancing safety and efficacy. Nutr Rev. 2017;75(1):49–60. doi:10.1093/nutrit/nuw055