Salmone al forno con patate e verdure, deliziosa ricetta

· 3 dicembre 2018
Il salmone al forno con verdure e patate è un modo diverso e leggero per preparare questo pesce. Godetevi tutti i benefici del salmone con un piatto con poche calorie.

Gli amanti del pesce trovano sempre il modo per preparare ricette deliziose e tra queste non può mancare il salmone al forno con patate e verdure.

Il pesce è una dei cibi più consumati a livello mondiale. Nel caso del salmone è il più raccomandato dagli esperti nutrizionisti, poiché contiene acidi grassi e proteine essenziali per l’organismo. Fra le sue proprietà più importanti possiamo dire che:

  • È antinfiammatorio.
  • Protegge il sistema nervoso.
  • Migliora la vista.
  • Rende più resistente il sistema cardiovascolare.

Immaginate tutti questi benefici insieme alle patate, un tubero ricco di vitamine del complesso B che rendono più forte il sistema nervoso. In più, contengono magnesio, potassio, acidi grassi e aminoacidi che migliorano le funzioni cerebrali.

A tutto questo possiamo sommare le proprietà di alcune verdure. Ad esempio, la carota è ricca di vitamina A ed è ideale per migliorare la vista, mentre il ravanello è indicato per il fegato e la vescica. Otterremo così una combinazione di ingredienti perfetta per un piatto molto nutritivo.

Salmone al forno con patate e verdure

Salmone

Questa ricetta del salmone al forno con patate e verdure non prevede solo carote o ravanelli, ma anche i broccoli. Sono ricchi di fibre alimentari e proteine che prevengono le malattie cardiovascolari e aiutano a perdere peso.

Questo piatto è gustoso, ma è pensato anche per chi desidera pendersi cura della propria salute e quindi della propria forma fisica. Questa ricetta è particolarmente povera di calorie e carboidrati.

Leggete anche: Dimagrire senza soffrire: pianificare la propria dieta

Ingredienti

  • 3 filetti di salmone (800 g)
  • 2 bicchieri di broccoli (240 g)
  • 2 patate
  • 1 carota
  • 2 ravanelli
  • 2 cucchiai di olio d’oliva extra vergine (30 ml)
  • 1 cucchiaio di timo (15 g)
  • 2 spicchi d’aglio tritati
  • 1 cucchiaio di sale (15 g)
  • ½ bicchiere di vino bianco (125 ml)
  • 1 cucchiaio di pepe (15 g)
  • ½ cucchiaio di prezzemolo (8 g)
  • 1 cucchiaio di porro (15 g)

Utensili

  • Carta stagnola
  • Pellicola trasparente

Preparazione

Salmone al forno

Come per le carni, il trucco per cucinare al meglio il pesce sta nella marinatura. Per questo motivo, avrete bisogno di un po’ di tempo. Dovete bagnare il salmone con il vino e alcune spezie. Poi, lasciatelo in frigorifero almeno per 8 o 10 ore; è meglio realizzare questa procedura il giorno prima e lasciar marinare il pesce durante la notte.

  1. Disponete i filetti di salmone in una teglia da forno.
  2. Aggiungete tutte le spezie insieme al vino, all’aglio e al sale.
  3. Coprite la teglia con la pellicola trasparente e mettete nel frigorifero per tutta la notte. Vi assicuriamo che il sapore del pesce sarà fantastico proprio grazie alla marinatura.
  4. Trascorso questo tempo, pelate e tagliate le verdure e le patate a fette o a cubetti non molto grandi.
  5. Quando le verdure saranno pronte, accendete il forno a 180 °C.
  6. Togliete il salmone dal frigorifero. Eliminate il liquido che si è formato e mettetelo da parte. Aggiungete le patate, le verdure, il porro e l’olio.
  7. Coprite la teglia con la carta stagnola e infornate.
  8. Durante la cottura ricordatevi ogni tanto di girare i filetti di salmone. Dopo 15 minuti, aggiungete il liquido prodotto naturalmente dal salmone durante la marinatura. Poi, cucinate per altri 15 minuti.
  9. Togliete dal forno, lasciate che si raffreddi un po’ e servite. Se volete, potete aggiungere un po’ del liquido della marinatura per un sapore migliore.
  10. Adesso potete godervi questo delizioso salmone al forno con patate e verdure.

Può interessarvi anche: 3 modi di marinare la carne e il pesce

Consigli

Per marinare il pesce, bisogna usare il vino bianco. Infatti, un vino rosso potrebbe dargli un sapore più amaro durante la preparazione.

Potete cambiare alcune delle spezie della ricetta con quelle che più vi piacciono; il risultato non cambia, purché non esageriate.

Non dovete per forza aggiungere le verdure che vi abbiamo suggerito in questa ricetta, sta a voi decidere di cambiarle con quelle che vi piacciono di più o meno. Ma ricordate che non possono mancare.

Guarda anche