Sbarazzarsi del cattivo odore dei piedi: 4 consigli

20 Luglio 2020
In alcuni casi, sbarazzarsi del cattivo odore dei piedi non è affatto facile. Per tale ragione, è importante curare l'igiene personale e utilizzare i prodotti più adatti. Scoprite i nostri consigli per limitare il problema.

Sbarazzarsi del cattivo odore dei piedi non è difficile se si seguono i giusti consigli. Scoprite di più in questo articolo!

Il cattivo odore dei piedi, condizione medica denominata bromidrosi, è un problema molto comune e in genere causato dalla proliferazione dei batteri sulla pelle. Spesso è associato alla scarsa igiene personale, ma in realtà le cause possono essere le più disparate.

Sebbene siano disponibili sul mercato svariati prodotti industriali che promettono di neutralizzarlo, per sbarazzarsi del cattivo odore dei piedi bisogna applicare anche altre misure e adottare nuove abitudini.In questo articolo condividiamo alcuni consigli da applicare ogni giorno. Prendete nota!

A cosa è dovuto il cattivo odore dei piedi?

Prima di passare ai metodi per sbarazzarsi del cattivo odore dei piedi, è importante fare un breve riassunto delle possibili cause. Considerate che nei piedi vi sono più ghiandole sudoripare rispetto ad altre parti del corpo.

Queste ghiandole rilasciano il sudore tutto il giorno per regolare la temperatura dell’area e mantenere umida la pelle. Quando la sudorazione diventa eccessiva, però, le probabilità di sviluppare il cattivo odore aumentano notevolmente.

Il sudore, sommato al calore racchiuso nelle calzature, crea un ambiente favorevole alla proliferazione dei batteri, secondo quanto afferma il Dott. Das dell’Università di Harvard.

Sebbene tali organismi si trovino naturalmente nei piedi e aiutino a decomporre il sudore, la loro proliferazione è causa di odori sgradevoli.

Può interessarvi anche: Combattere il cattivo odore dei piedi con rimedi naturali

Consigli per sbarazzarsi del cattivo odore dei piedi

In alcuni casi, l’uso del talco o dei deodoranti non è sufficiente per sbarazzarsi del cattivo odore dei piedi. Sebbene le formulazioni di questi prodotti siano state notevolmente migliorate negli ultimi anni, spesso risolvono il problema solo temporaneamente. Per tale ragione, è importante applicare anche altre soluzioni.

1. Lavare i piedi ogni giorno

Pediluvio per sbarazzarsi del cattivo odore dei piedi
I piedi vanno lavati regolarmente, soprattutto in presenza di eccessiva sudorazione o di cattivi odori.

La corretta igiene dei piedi è uno degli aspetti più importanti per combattere i cattivi odori. È dunque indispensabile lavare i piedi ogni giorno con un sapone delicato e una spazzola specifica per i piedi. Quest’ultima faciliterà la rimozione delle cellule morte e dello sporco più tenace.

Cosa fare?

  • Se il cattivo odore è molto marcato, lavate i piedi due volte al giorno.
  • Potete approfittare della doccia mattutina oppure metterli a bagno in una bacinella con acqua e sapone.
  • Una volta terminato il lavaggio, asciugateli per bene, insistendo particolarmente nella zona tra le dita, dove in genere rimangono più tracce d’acqua.

2. Cambiate i calzini ogni giorno

Calzini puliti
Le calze raccolgono il sudore e i batteri durante tutta la giornata, pertanto vanno cambiate e lavate accuratamente.

Naturalmente, è una questione di igiene. Cambiare le calze ogni giorno impedisce che l’accumulo di umidità e di batteri provochino cattivi odori. Nei giorni più caldi o quando si fa molta attività fisica, di fatto, si consiglia di cambiarli almeno due volte al giorno.

Sebbene i calzini non siano esteticamente indicati per tutte le calzature, sarebbe meglio usarli il più possibile. Questo capo impedisce alla pelle dei piedi di entrare in contatto diretto con il materiale della scarpa, evitando così che il sudore resti imprigionato al suo interno.

Cosa fare?

  • Acquistate calze o calzini realizzati in fibre naturali e traspiranti. Evitate i materiali sintetici.
  • Quando non potete indossare le calze, utilizzate un antitraspirante per i piedi.
  • Lavate accuratamente le calze prima di indossarle nuovamente.

Leggete anche: Come preparare deodorante in polvere rilassante per i piedi

3. Sbarazzarsi del cattivo odore dei piedi alternando l’uso delle scarpe

Per sbarazzarsi del cattivo odore dei piedi, è consigliabile avere almeno due paia di scarpe. Per quale motivo? Beh, principalmente perché così si permette alla scarpa di asciugarsi per bene dal sudore o dall’umidità prima del nuovo utilizzo.

Cosa fare?

  • Alternate le scarpe ogni due giorni.
  • Quando non le usate, lasciatele in un luogo fresco e ventilato in modo che il cattivo odore svanisca.
  • Se notate che sono troppo umide, togliete la soletta e lasciatela asciugare all’aperto.

4. Utilizzate calzature aperte

Scarpe aperte per far respirare i piedi
Le scarpe aperte nei periodi più caldi permettono l’areazione riducendo la sudorazione.

L’areazione della pelle dei piedi è fondamentale per sbarazzarsi del cattivo odore provocato dall’umidità e dall’uso delle scarpe chiuse. Per tale ragione, consigliamo di indossare i sandali, che facilitano la traspirazione.

Cosa fare?

  • Indossate le scarpe aperte per almeno 2 ore al giorno in modo che i piedi possano respirare.
  • Se possibile, indossate scarpe aperte nelle giornate più calde.
  • Indossate sempre questo tipo di calzature quando frequentate ​​luoghi pubblici come docce o piscine.

Se il problema persiste, consultate il medico

Se il problema persiste o addirittura peggiora, è meglio consultare il parere del medico di famiglia. Lo specialista potrà prescrivervi una visita dermatologica o endocrinologica, in funzione del problema.

È probabile che il cattivo odore sia dovuto a un’infezione o persino a uno squilibrio ormonale. In tal caso, sarà necessario un trattamento specializzato da integrare con i rimedi naturali appena citati.

A ogni modo, non lasciate che il problema influenzi la vostra autostima. Esistono molteplici trattamenti e con un po’ di attenzione, potrete risolvere efficacemente il problema.

  • Dreanno, C., Kirby, R. R., & Clare, A. S. (2006). Smelly feet are not always a bad thing: The relationship between cyprid footprint protein and the barnacle settlement pheromone. Biology Letters. https://doi.org/10.1098/rsbl.2006.0503
  • Ara, K.; Hama, M.; Akiba, S.; Koike, K.; Okisaka, K.; Haqura, T.; Kamiya, T.; and F. Tomita. “Foot odor due to microbial metabolism and its control.” Canadian Journal of Microbiology. Vol. 52, no. 4. Pages 357-364. April 2006. (May 23, 2014) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16699586
  • Perera, E., & Sinclair, R. (2013). Hyperhidrosis and bromhidrosis: A guide to assessment and management. Australian Family Physician.
  • Pandey, S. K., & Kim, K. H. (2011). Human body-odor components and their determination. TrAC – Trends in Analytical Chemistry. https://doi.org/10.1016/j.trac.2010.12.005
  • Jesús Zalacain Vicuña, A., & titular Departamento Podología RESUMEN, P. (2010). INFECCIONES MICÓTICAS MÁS FRECUENTES EN EL PIE. Revista Española Podología.
  • Mccann, M. (2014). Cuero, pieles y calzado. Enciclopedia de Salud y Seguridad En El Trabajo OIT.
  • Das, Shinjita. Manuales MSD. https://www.msdmanuals.com/es-es/professional/trastornos-dermatológicos/trastornos-de-la-sudoración/bromhidrosis