Succhi e brodi per depurare l’organismo

· 3 agosto 2014

È importante depurare il nostro organismo almeno una volta all’anno, in qualsiasi stagione dell’anno, per eliminare le tossine, migliorare il funzionamento dei nostri organi, prevenire l’invecchiamento e le malattie croniche, regolare il nostro peso e assicurarci, così, un maggiore benessere e una migliore qualità di vita.

In questo articolo vi spiegheremo come depurare l’organismo in una settimana, in maniera del tutto semplice e naturale, sfruttando i benefici della frutta e della verdura sotto forma di succhi o brodi.

Come preparare la cura depurativa?

Per preparare questa cura depurativa dovete essere flessibili e adattarvi alla frutta e alla verdura di stagione. Se fa freddo, potete optare per i brodi e riscaldarvi un po’, se, invece, fa caldo, potete bere dei rinfrescanti succhi di frutta. Sono entrambe due opzioni depurative e rimineralizzanti. Se possibile, cercate di combinarle.

L’ideale è preparare da soli i succhi utilizzando il frullatore. Se non lo avete in casa, allora optate per dei frullati naturali biologici che potete trovare in qualsiasi negozio di prodotti naturali o dietetici. Assicuratevi che non contengano zuccheri o altre sostanze che possano interferire con il processo di depurazione.

Succo-mela-carota-Will-Merydith

Che cos’è la crisi di eliminazione?

Prima di iniziare con la depurazione dell’organismo, dovete sapere che cosa si intende per crisi di eliminazione. Quando il nostro organismo è saturo di tossine (cosa che capita alla maggior parte delle persone che segue un’alimentazione scorretta o ha cattive abitudini, tra le tante cose), avverte la necessità di eliminarle, quindi inizia un processo di depurazione che può causarci una serie di disturbi come mal di testa, muco, diarrea, etc. Possiamo anche manifestare sintomi di malattie che abbiamo già avuto oppure possono aggravarsi quelli della malattia di cui soffriamo. Tutto questo è normale ed è anche segno che il corpo sta funzionando correttamente. Ad ogni modo, vi consigliamo di rivolgervi sempre al vostro medico oppure ad un naturopata, specialmente se soffrite di qualche malattia. Se decidete di ricorrere a dei farmaci, consultate uno specialista.

Il primo e l’ultimo giorno

Molte persone non seguono una dieta sana, quindi per questo motivo, ma anche per evitare crisi di eliminazione troppo forti, il primo e l’ultimo giorno di questa settimana depurativa sono di dieta “forzata”. Semplicemente, dovrete fare lo sforzo di mangiare sano, evitando il consumo dei seguenti prodotti:

  • Carni rosse
  • Cibi fritti
  • Zuccheri
  • Pane, dolci, biscotti e simili

Dovrete, invece, mangiare esclusivamente:

Minestra-samuel-gardiner

La cura depurativa

La cura depurativa a base di succhi e brodi, quindi, partirà dal secondo giorno e durerà fino al sesto giorno, per un totale di cinque giorni. Dovete tenere presenti le indicazioni che seguono.

Non è fondamentale utilizzare tutti gli ingredienti, ma solo quelli del vostro orto, quindi quelli di stagione:

  1. A digiuno: due bicchieri di acqua calda con il succo di mezzo limone e un cucchiaio di semi di lino.
  2. A colazione: succo di mela, pera, carota, ananas, zenzero. Tre prugne secche.
  3. A pranzo: succo di cavolo, barbabietola, mela e carota. Riso integrale bollito con alga kombu.
  4. A merenda: succo di cavolo, barbabietola, mela e carota. Una mela cotta al forno con la cannella e una manciata di frutta secca.
  5. A cena: brodo di cavolo, carota, cipolla, aglio, porro, zucca e carciofo. Se volete potete aggiungere alghe naturali e biologiche, un po’ di sale marino, peperoncino di Cayenna e un cucchiaio di semi di lino. Accompagnate il brodo con un uovo sodo o delle lenticchie.

Succo-Breville-USA

Alcuni consigli

  • Questo processo di depurazione non deve essere un sacrificio e farvi patire la fame, quindi se sentite di avere ancora fame, aumentate le porzioni dei votri pasti, cercando di scegliere tra gli alimenti consigliati, masticando bene e lentamente il cibo.
  • Durante l’arco della giornata, potete bere infusi di dente di leone, cardo mariano ed equiseto. Potete dolcificare il vostro infuso con miele d’api, zucchero di canna o stevia.
  • È fondamentale andare di corpo per completare il processo di depurazione. Se anche dopo aver consumato i semi di lino doveste avere delle difficoltà, potete ricorrere a dei clisteri di acqua tiepida.
  • Durante la depurazione dovete evitare gli sforzi eccessivi e le situazioni di stress. Scegliete una settimana in cui siete tranquilli e non avete preoccupazioni o lavori da fare, fate una leggera attività fisica: degli esercizi di stretching e di respirazione, camminate vicino a casa vostra o in un parco, etc.

Immagini per gentile concessione di Will Merydith, samuel gardiner, Breville USA e hepp.

Guarda anche