Usi medicinali della cannella

24 giugno 2014
Per combattere i dolori mestruali e regolarizzare i cicli, potete assumere un tè con un cucchiaio di cannella per ogni litro d'acqua.

Si tratta di una pianta aromatica conosciuta fin dall’antichità. Da sempre, infatti, la cannella viene utilizzata per scopi medicinali e, in un secondo momento, anche per uso domestico, per aromatizzare dolci e pietanze. La varietà di cannella più conosciuta è la “Cinnamomum cassia“, chiamata anche cannella cinese, ed è quella dalle maggiori proprietà medicinali.

Secondo la medicina ayurvedica, la cannella è utile per trattare un’ampia gamma di malattie che colpiscono l’apparato respiratorio, digerente, circolatorio e riproduttore. Da sempre viene utilizzata soprattutto per aromatizzare la cioccolata e, recentemente, anche il caffè a cui conferisce un sapore davvero delizioso. Continuate a leggere questo articolo per saperne di più sulle proprietà e gli usi della cannella!

Caratteristiche della pianta della cannella

La pianta da cui ha origine la cannella che consumiamo abitualmente è perenne e può arrivare fino a 15 metri di altezza. I rami di questa pianta aromatica hanno una doppia corteccia. Il suo habitat naturale è l’India del sud o lo Sri Lanka, ma viene coltivata anche in altri luoghi caldi. La cannella viene estratta dalla corteccia della pianta da cui prende il nome. Contiene una grande quantità di calcio, potassio, vitamina A, carboidrati, fibre, vitamina C, ferro, magnesio e fosforo.

cannella2

L’uso di questa pianta aromatica risale all’antichità, pare già all’epoca degli Egizi in base a quanto riportato dai geroglifici sulle piramidi. Gli Egizi la importavano dalla Cina già nel 2000 a.C. e la utilizzavano nella pratica dell’imbalsamazione. In Grecia e a Roma, invece, veniva impiegata per migliorare la digestione. Gli studi confermano che oltre alla cannella, il cardamomo e il pepe sono state le prime spezie ad essere utilizzate nella zona del Mediterraneo. La cannella viene nominata diverse volte nella Bibbia e si pensa che la sua diffusione in Oriente risalga all’anno 2700 a.C. Anche in India è una spezia millenaria.

In Occidente, invece, dato l’alto costo, il consumo della cannella era un privilegio delle classi più abbienti. Durante il medioevo erano i veneziani e i genovesi a commerciarla, soprattutto tramite i musulmani. Nel XIX secolo si è cominciato a coltivarla anche in altre zone del mondo e attualmente è molto frequente aggiungerla alla cioccolata o al caffè per dare un sapore in più.

Quali sono gli usi medicinali della cannella?

Questa pianta aromatica vanta diverse proprietà e benefici e per questo motivo può essere impiegata per vari scopi medicinali. Per quanto riguarda l’uso interno, la cannella aiuta l’apparato digerente, respiratorio, circolatorio e riproduttore:

  • Apparato digerente: grazie alle sue proprietà carminative, antiemetiche e anti-ulcera, la cannella stimola la produzione di saliva e di succhi gastrici. Viene utilizzata in caso di aerofagia (potete evitare l’eccesso di flatulenza preparando una tisana con un cucchiaio di cannella in polvere per ogni litro d’acqua), digestione difficile (assumete un quarto di cucchiaino di cannella in polvere prima di ogni pasto), acidità (spolverizzate la cannella sulle pietanze), mancanza di appetito (preparate un tè con un cucchiaio di cannella per ogni litro d’acqua e bevetelo prima dei pasti) e vomito (spargete un quarto di cucchiaino di polvere di cannella sulle pietanze).

cannella3

  • Apparato respiratorio: per le sue proprietà espettoranti, antibatteriche ed antinfiammatorie, la cannella viene utilizzata in caso di bronchite, raffreddore e tosse (bevete un bicchiere d’acqua calda dopo avervi aggiunto due gocce di essenza di cannella e un cucchiaio di miele).
  • Apparato circolatorio: la cannella ha un’azione antisclerotica ed antitrombotica, quindi aiuta a migliorare la circolazione del sangue. Serve per trattare problemi alle dita dei piedi e delle mani dovuti al freddo ed è molto efficace in caso di geloni (bevete varie tazze di un infuso preparato con un cucchiaio di cannella per ogni litro d’acqua).
  • Apparato riproduttore: la cannella è ottima per combattere i dolori mestruali e per regolarizzare il ciclo (bevete un tè preparato con un cucchiaio di cannella in polvere per ogni litro d’acqua). Inoltre, questa spezia è un potente afrodisiaco, stimola la libido ed è utile in caso di disfunzione erettile (preparate un con mezzo cucchiaio di cannella per ogni ogni tazza d’acqua).

cannella4

Usi esterni della cannella

I diversi preparati che si possono acquistare in erboristeria oppure preparare in casa servono per trattare molte malattie e disturbi legati alla presenza di funghi e batteri, come per esempio:

  • Infezioni vaginali: la cannella neutralizza la Candida Albicans. Fate delle lavande vaginali con l’infuso preparato con un cucchiaio di cannella in un litro d’acqua.
  • Funghi sui piedi o sulle unghie: fate dei pediluvi con un infuso preparato con due cucchiai di cannella in polvere disciolti in qualche litro di acqua tiepida.
  • Infezioni respiratorie: fate dei gargarismi con un infuso di cannella per trattare tonsillite, laringite e faringite.
  • Ulcere nella bocca: fate dei risciacqui orali con una tazza di tè preparato con mezzo cucchiaino di cannella.
  • Alito cattivo: i componenti della cannella servono ad evitare lo sviluppo di batteri dai resti di cibo. Fate dei risciacqui orali con un litro d’acqua dopo aver aggiunto diversi cucchiai di cannella.

cannella5

Altri benefici della cannella

La medicina tradizionale cinese informa che, oltre agli usi medicinali che abbiamo presentato in precedenza, la cannella possiede proprietà utili per il trattamento di:

Controindicazioni della cannella

Grazie alle sue proprietà riscaldanti, la cannella stimola la circolazione del sangue; per questo motivo, le persone che hanno problemi di coagulazione o con tendenza a sanguinare devono evitarne il consumo. Anche le donne incinte devono evitare oppure diminuire l’uso di questo alimento. Se doveste avere dei dubbi, consultate il vostro medico curante poiché, anche se si tratta di una pianta naturale, la cannella può avere effetti indesiderati sull’organismo.

Immagini per gentile concessione di Trophy Geek, Cinamon Vogue e Mc Kay Savage.

Guarda anche